28.1 C
Milano
mercoledì, Agosto 10, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Sportello cerca lavoro al centro commerciale  Porte di Milano di Cesano, patto tra Comune e Afol per l’utilizzo degli spazi

Ultimo aggiornamento il 22 Luglio 2022 – 11:57

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 22 giugno 2022 – E’ stato raggiunto l’accordo tra Afol Metropolitana (Agenzia per la formazione l’orientamento e il lavoro) e il
Comune di Cesano Boscone per l’apertura di un “Hub Lavoro” all’interno del centro commerciale Porte di
Milano nel quale i cittadini di Cesano e dei comuni dell’Ambito potranno valutare offerte, conoscere e frequen-
tare i programmi di formazione e orientamento erogati, usufruire dei servizi amministrativi e di patronato som-
ministrati dal personale specializzato dell’agenzia.
Si tratta di una iniziativa inedita, sostenuta dalla Città metropolitana di Milano, che Afol, d’accordo con il
Comune e Nhood, società di servizi e consulenza immobiliare internazionale specializzata nelle riqualificazioni urbane che gestisce il Centro commerciale, ha voluto sperimentare a Cesano per portare le occasioni di occu-
pazione e di formazione nei luoghi più frequentati dai cittadini, tra cui disoccupati ma soprattutto “neet”, ovvero
i giovani che non studiano e che non lavorano.
L’hub lavoro troverà sede nei locali (circa 32 metri quadrati) in precedenza concessi al Comune da
Nhood per servizi di sportello comunali che grazie all’accordo saranno messi a disposizione di Afol per 4
anni per l’erogazione del nuovo servizio, la cui apertura è prevista tra settembre e ottobre. L’Hub sarà rivolto ai
cittadini dei Comuni serviti dal Centro per l’Impiego di Corsico (oltre a Cesano, Corsico, Buccinasco,
Trezzano sul Naviglio, Assago, Cusago) e sarà disponibile dal martedì al giovedì, mattina e pomeriggio, con
un’ipotesi ancora allo studio di apertura al sabato, fino alle 22.
Lo sportello metterà a disposizione informazioni e tutoring per la consultazione digitale, spazi per lo svol-
gimento di corsi di formazione, laboratori di gruppo, per l’erogazione di servizi amministrativi e di patronato. L’Hub metterà inoltre in connessione i bisogni di forza lavoro degli operatori commerciali del centro
commerciale e le disponibilità manifestate dall’utenza del nuovo servizio. Saranno inoltre organizzati job day
per incrociare domande e offerte di lavoro rilevate sul territorio, open day dei servizi di formazione pro-
mossi da Afol, iniziative con ospiti e testimonianze.
Grande soddisfazione da parte di Diana De Marchi, consigliera delegata al Lavoro e Politiche sociali della
Città metropolitana di Milano, nonché promotrice dell’iniziativa di aprire degli “hub lavoro” in luoghi particoarmente frequentati nell’area metropolitana: “Si tratta della prima sperimentazione di un progetto che mi auguro possa prendere piede in altri Comuni delle otto zone omogenee della Città metropolitana di Milano – af-
ferma – Un progetto ambizioso, per portare l’attività di Afol Metropolitana in spazi ad alta frequentazione, rag-
giungendo fasce diversificate di popolazione. L’obiettivo è diffondere l’attività degli sportelli lavoro, intercet-
tando un pubblico nuovo (penso ai giovani disoccupati, ad esempio) proprio uscendo dalle nostre normali sedi
di sportello. Credo sia un’occasione importante di promuovere il grande impegno messo in campo da Afol per
la formazione e l’occupazione e ringrazio tutti i partner di questo progetto, fortemente voluto dalla Città metro-
politana di Milano, e le persone che, a vario titolo, lo stanno rendendo possibile”.
“Con l’accordo – commenta il sindaco Simone Negri – mettiamo a disposizione un luogo fisico gestito e orga-
nizzato professionalmente da Afol, capace di avvicinare all’utenza informazioni e servizi utili per la ricerca
di un lavoro. Nell’attuale quadro sociale ed economico, è necessario innovare e migliorare l’accessibilità e la
fruibilità dei servizi al lavoro, con particolare riguardo alle fasce di popolazione come i giovani, soprattutto i neet,
donne e disoccupati: sono queste infatti le categorie che incontrano maggiori difficoltà nell’accesso al mercato
del lavoro e a cui questo servizio in particolare si rivolge”.
“Lo sportello lavoro in un luogo molto frequentato – aggiunge l’assessora al Lavoro Mara Rubichi – è una
novità importante e una grande occasione per portare le competenze e le opportunità messe a disposizione da
Afol a contatto diretto con un alto numero di cittadini. Il programma delle attività che vi si potranno svolgere è
molto ben fatto e siamo sicuri che produrrà risultati interessanti che potranno costituire un modello per altri
contesti”.
“Siamo grati al Comune di Cesano Boscone e alle altre Amministrazioni comunali coinvolte nel progetto
– commenta il direttore generale di Afol Metropolitana, Tommaso Di Rino – perché accogliendo la nostra pro-
gettazione ci mettono in condizione di sperimentare nel concreto un approccio innovativo verso l’utenza. In
particolare verso il target degli under 30 che i servizi per l’impiego fanno fatica ad intercettare e che
speriamo di coinvolgere, orientare ed accompagnare al lavoro. Se la sperimentazione, come ci auguriamo,
producesse risultati tangibili l’esempio di Cesano Boscone potrebbe essere seguito da altri territori e fare da
apripista”.
Afol è l’azienda speciale consortile partecipata dalla Città Metropolitana di Milano e da 71 Comuni, compreso il
Comune di Cesano Boscone.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -