25.5 C
Milano
mercoledì, Agosto 10, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Corsico (MI) – A breve la riapertura della vecchia Vigevanese, verso Ludovico il Moro

Ultimo aggiornamento il 4 Agosto 2022 – 12:11

Il cantiere di via Vittorio Emanuele verso la chiusura

CAP ha comunicato che mancano le ultime attività di cantiere e il lavoro di installazione della nuova rete sarà concluso. Come da programma, il cantiere verrà chiuso entro metà agosto. È stato steso un primo strato di asfalto provvisorio, per consentire l’assestamento del terreno e provvedere nella prossima primavera con quello definitivo

(mi-lorenteggio.com) Corsico, 4 agosto 2022 – «Ancora una settimana circa di lavoro e si concluderanno i lavori di rifacimento della rete fognaria in via Vittorio Emanuele II»: CAP, il gestore del servizio idrico integrato di Corsico, ha comunicato di riuscire a rispettare i tempi previsti per il cantiere del tratto della vecchia Vigevanese che attraversa il centro storico cittadino.

«Mancano infatti – prosegue CAP – solo alcune attività finali di cantiere per terminare la
realizzazione della nuova rete che permetterà di risolvere le criticità che si sono verificate in
passato».

L’intervento, iniziato nelle scorse settimane, ha determinato la chiusura del tratto di strada e la deviazione del traffico diretto a Milano o a Trezzano sul Naviglio.

«Si tratta di uno dei cinque cantieri – spiega il sindaco Stefano Martino Ventura – previsti sul nostro territorio in accordo con il Gruppo CAP per un valore complessivo di oltre 1,2 milioni di euro. Da anni, infatti, i cittadini lamentavano allagamenti delle cantine e dei seminterrati quando ci sono forti piogge. E c’erano anche delle situazioni di scarico nella zona industriale che andavano sistemate. Da qui l’avvio del progetto straordinario di potenziamento della rete fognaria nelle cinque zone della nostra città».

CAP si occuperà anche di ripristinare, entro la prossima primavera, l’asfalto in modo definitivo.
«Qualche cittadino ci ha segnalato di aver visto – evidenzia l’assessore ai lavori pubblici Maurizio Magnoni – che gli scavi effettuati per la sostituzione di tratti di tubatura sono stati coperti, man mano, con terra e uno strato di asfalto provvisorio. È un’operazione propedeutica alla stesura dell’asfalto definitivo che avverrà nei prossimi mesi: dopo le operazioni di scavo, il terreno necessita infatti di un periodo di assestamento prima che sia possibile completare le asfaltature a regola d’arte».

CAP ha comunicato di aver già programmato l’intervento di stesura del nuovo manto stradale su tutta la carreggiata per la prossima primavera, non appena le temperature lo consentiranno.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -