8.3 C
Milano
lunedì, Dicembre 5, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Il derby di Milano punta sugli assi del Belgio. Lukaku contro De Ketaleare, la fame di scudetto fa 90

Milano, 15 agosto 2022 – Belgio contro Belgio, per una sfida, o meglio un derby a colpi di numeri: 90. Romelu Lukaku e Charles De Ketelaere hanno scelto persino la stessa cifra sulla maglia, ma a distinguerli ovviamente sono i colori delle strisce delle due squadre di Milano. Per mettere in chiaro chi sarà il vero ‘peso massimo’ della città hanno invece davanti a sé tutta una stagione. Il primo è tornato all’Inter dopo una sola annata al Chelsea, illuminata da poche luci e con moltissime ombre, il secondo è atterrato a Milano un mese dopo il connazionale e ‘rivale’, dopo il lungo corteggiamento dei dirigenti rossoneri Maldini e Massara. L’attaccante nerazzurro sa che deve riconquistare la fiducia dei suoi tifosi dimostrando di essere ancora il Big Rom dei due anni contiani. Dall’altra parte il trequartista del Milan arriva invece con l’etichetta di ‘nuovo Kakà‘, da confermare come sempre sul campo.

Lukaku, il ritorno all’Inter “per vincere lo scudetto”

Dopo lo scudetto dell’Inter di Conte e l’ultimo conquistato dal Milan di Pioli, con soli due punti di vantaggio sui cugini, le due milanesi hanno già dato inizio alla lunga gara per arrivare prima dell’altra alla seconda stella, quel ventesimo titolo su cui punta tantissimo Lukaku, tornato all’Inter per un motivo ben preciso: “Non sono qui per la classifica marcatori, ma per vincere lo scudetto“, ha dichiarato in un’intervista andata in onda di recente su DAZN, chiarendo subito qual è lo scopo primario del suo ritorno a Milano (qui l’intervista completa a DAZN). Ma per riportare il tricolore nella Milano nerazzurra, Big Rom sa benissimo che serviranno non soltanto i suoi gol, ma anche quelli del suo storico partner Lautaro Martinez, con cui l’intesa pure nel precampionato non poteva che andare a gonfie vele. Secondo Lukaku, sia lui che Lauti hanno la “stessa voglia di vincere le partite” ed entrambi sanno che insieme possono “fare la differenza”. Parole che ovviamente infiammano le speranze dei supporter nerazzurri, primi anche quest’anno per numero di tessere di abbonati.

De Ketaleare “come pochi altri in Europa”. Parola di ct

Dall’altra parte il Milan farà di tutto per confermarsi campione, sebbene i principali bookmaker italiani come ad esempio AdmiralYes, alla metà di agosto, sembrino dare molta più fiducia all’Inter e alla Juventus, piazzando i rossoneri più distanti sul terzo gradino del podio delle favorite per la vittoria della Serie A (qui un ottimo articolo su AdmiralYes). A far abbassare la quota dei rossoneri potrebbe essere proprio De Ketaleare, il trequartista 21enne arrivato dal Bruges con un affare da 32 milioni di euro, circa 24 milioni in più di quelli che sono serviti all’Inter per regalare a Inzaghi il ritorno di Lukaku, con un prestito oneroso che, secondo i primi spifferi, sarà confermato almeno per un secondo anno. Dei due assi della nazionale belga ha parlato a La Gazzetta dello Sport lo stesso ct dei Diavoli Rossi Roberto Martinez, il quale non si stupirebbe affatto di un exploit del milanista al suo primo anno in A: tra le varie qualità esaltate ci sono la “capacità tecnica” e l'”eleganza di gioco”, ma è l'”abilità nell’ultimo passaggio e nel calciare in porta” (qui le parole di Martinez alla Gazzetta), a fare la differenza in Europa e soprattutto per un atleta della sua età. 


Fonte: Unsplash

Dalle partnership al derby belga: la fame di scudetto fa 90

Avversarie per il titolo nelle 38 giornate di campionato, fuori dal campo accomunate dal progetto per il nuovo stadio che non decolla (soprattutto a causa dei noti cavilli burocratici) e dalle tante partnership che consolidano la potenza dei due brand (qui un articolo sull’accordo con A2A Energia). Inter e Milan sono pronte a dar vita a una nuova stagione emozionante che le vedrà protagoniste in un ennesimo e inevitabile duello in campionato, Juventus, Roma e altre eventuali interessate permettendo. La sfida tutta belga tra i neo arrivati Lukaku e De Ketaleare accende ancora di più l’atmosfera da derby. Quest’anno non è tanto la paura, ma la fame di scudetto che fa 90.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -