7.5 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

A Milano dal 12 al 15 settembre il Global Summit dei giornali di strada di tutto il mondo

(mi-lorenteggio.com) Dal 12 al 15 settembre 2022 si terrà a Milano, per la prima volta in Italia, il Global Summit dei giornali di strada del mondo. A fare gli onori di casa sarà Scarp de’ tenis, il giornale di strada sostenuto da Caritas Ambrosiana e venduto in molte città d’Italia, da Milano a Genova, da Torino a Venezia, fino a Firenze e Napoli. A organizzare l’evento è INSP, International Network of Street Papers www.insp.ngo), organizzazione con base a Glasgow, in Scozia, che rappresenta 93 magazine di strada in 35 Paesi e dà lavoro e reddito, attraverso la vendita dei giornali, a 20 mila persone in condizioni di disagio sociale, tra cui i 120 venditori italiani di Scarp de’ tenis.

Al Summit parteciperanno più di cento delegati da tutto il mondo: dalla Germania al Canada, dall’Argentina alla Norvegia, dalla Scozia all’Australia, dagli Stati Uniti al Brasile. L’evento – che fino al 2019 ha avuto cadenza annuale – è quest’anno particolarmente carico di attese, perché è il primo appuntamento dopo tre anni di pandemia. Saranno giorni e incontri ricchi di scambi di esperienze, riflessioni, idee, in cui si cercherà soprattutto di tratteggiare proposte per il futuro dei giornali di strada, che negli ultimi tre anni hanno dovuto affrontare molti cambiamenti anche significativi.

L’avvio formale del Summit avverrà sempre lunedì 12 settembre alle 18.30, dove a Palazzo Reale ad accogliere i delegati internazionali sarà il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, insieme con il direttore della Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti e con la presidente di INSP, la scozzese Fay Selvan.

Le giornate di martedì 13, mercoledì 14 e giovedì 15 saranno il cuore delle conferenze e dei keynote e si svolgeranno al Palazzo delle Stelline, in corso Magenta 61. Ci saranno gli interventi degli ospiti internazionali: martedì 13 parlerà Mina Dennert, giornalista svedese e fondatrice dell’organizzazione I Am Here International, che si occupa di contrasto alla disinformazione, difesa dei diritti umani e libertà di espressione, mentre mercoledì 14 toccherà a Liat Rogel, esperta di innovazione sociale, guidare il panel interattivo aiutando i giornali presenti a progettare la riorganizzazione delle proprie risorse nel mondo emerso dopo la pandemia.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -