5.8 C
Milano
mercoledì, Novembre 30, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

9 sett., Milano | Alzheimer, convegno gratuito per familiari su assistenza e inclusione

(mi-lorenteggio.com) Milano, 6 settembre 2022 – Lotta allo stigma e qualità della vita: quali sono i servizi innovativi, le politiche sociali e gli strumenti avviati in Italia per migliorare l’assistenza e favorire l’inclusione delle persone con demenza e delle loro famiglie?

È questo il tema del convegno pubblico, di carattere divulgativo “Lotta allo stigma, qualità della vita: la strada per l’inclusione delle persone con demenza, giovani e anziane” organizzato da Associazione Alzheimer Milano con Federazione Alzheimer Italia, lunedì 19 settembre, dalle ore 9 alle ore 13. Il convegno si terrà nella prestigiosa cornice della Sala Barozzi dell’Istituto dei Ciechi di Milano (via Vivaio 7): l’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento di posti (02 809767 – info@alzheimer.it). Contemporaneamente l’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook dedicata Lotta allo stigma, qualità della vita: la strada per l’inclusione delle persone con demenza, giovani e anziane.

L’incontro sarà l’occasione per celebrare l’XI Mese Mondiale Alzheimer e la XXIX Giornata Mondiale del 21 settembre. “Da sempre come Federazione Alzheimer Italia ci impegniamo per trovare, studiare e mettere a punto i migliori strumenti possibili per migliorare la qualità della vita delle persone con demenza – annuncia Gabriella Salvini Porro, presidente di Federazione Alzheimer Italia – Tecnologie, reti di persone e associazioni, servizi, dialogo tra generazioni: anche quest’anno vogliamo presentare iniziative e progetti innovativi e in grado di contribuire concretamente alla costruzione di una società più inclusiva.”

Dopo il saluto di benvenuto della presidente e di Rodolfo Masto, presidente dell’Istituto dei Ciechi di Milano, si alternano gli interventi dei relatori invitati a portare il loro contributo in campo sociale, medico e scientifico. Apre il convegno Stefano Govoni, ordinario di Farmacologia dell’Università degli Studi di Pavia, che illustra l’impatto di vecchi e nuovi farmaci sulla qualità della vita delle persone con demenza; segue Paola Galetti, geriatra dell’Istituto dei Ciechi di Milano, che affronta per la prima volta il tema di come offrire la migliore assistenza possibile alle persone con demenza non vedenti.

Antonio Guaita, geriatra e direttore della Fondazione Golgi Cenci di Abbiategrasso, racconta il coinvolgimento dei giovani nelle iniziative della “Dementia Friendly Community” di Abbiategrasso con un’attenzione al rapporto tra generazioni. Segue Cristiano Gori, coordinatore del “Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza”, network che vede 48 organizzazioni della società civile, tra le quali Federazione Alzheimer Italia, riunite insieme con l’obiettivo di ottenere una migliore assistenza per questa categoria di cittadini. Gori lancerà un appello affinché gli anziani non autosufficienti siano protetti dalle conseguenze della crisi politica e i passi avanti già compiuti non vengano dispersi.

La parola passa poi a Bianca Petrucci, terapista occupazionale della Federazione Alzheimer Italia, per condividere raccomandazioni e consigli pratici per la gestione di una persona con demenza. Mariarosaria Liscio, psicologa e psicoterapeuta della Federazione Alzheimer Italia, racconterà l’esperienza del centro diurno online della Fondazione Istituto Geriatrico La Pelucca onlus, innovativo progetto avviato durante la pandemia e al momento unico esempio di questo tipo in Italia.

Conclude Mario Possenti, segretario generale della Federazione Alzheimer Italia, facendo il punto sulle reti di supporto e inclusione per le persone con demenza.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -