7.3 C
Milano
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

MILANO. NUOVA RISONANZA MAGNETICA 3 TESLA “AD ALTO CAMPO” ALL’OSPEDALE SAN CARLO

(mi-lorenteggio.com) Milano, 7 settembre 2022 – Questa mattina all’Ospedale San Carlo di Milano è stata inaugurata la nuova Risonanza Magnetica 3 Tesla, un’apparecchiatura all’avanguardia nel ventaglio della diagnostica che beneficia del campo magnetico più alto disponibile oggi in ambito clinico.

Presenti all’evento, oltre al Direttore Generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo, Matteo Stocco, ed il Responsabile della Struttura di Radiologia, Maurizio Cariati, la Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore al Welfare, Letizia Moratti, e l’Assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, Romano La Russa.

La RM 3 Tesla è uno strumento diagnostico di ultima generazione “ad alto campo”, dotato di tecnologia avanzata che permette un rapporto segnale/rumore particolarmente vantaggioso, con riduzione dei tempi di esecuzione degli esami, e consentono una qualità diagnostica ottimale. Questa apparecchiatura è considerata la metodica sicuramente più adeguata per lo studio delle malattie neoplastiche, degenerative e infiammatorie del sistema nervoso centrale e periferico.

La possibilità di ottenere immagini di elevato dettaglio anatomico, infatti, si traduce nel vantaggio di studiare strutture molto piccole, con l’opportunità di riconoscere patologie in fase precoce. Questa modalità diagnostica viene così applicata in diversi altri campi radiologici quali RM multiparametrica di prostata, del massiccio facciale, dell’addome inferiore nelle neoplasie del retto, garantendo di conseguenza un più immediato accesso alle cure.

Infine, con un tunnel di un’ampiezza di 70 cm e un lettino che facilita l’accesso e il posizionamento del paziente, la nuova apparecchiatura garantisce il massimo comfort disponibile oggi.

“Con l’arrivo della RMN 3 Tesla abbiamo la possibilità di eseguire esami in tempi del 30% più rapidi, usando il cosiddetto “imaging multi eco” – dichiara Maurizio Cariati, Direttore della Struttura Complessa di Radiologia dell’ASST Santi Paolo e Carlo – Questo significa che, a parità di risoluzione delle macchine tradizionali, gli esami durano di meno e sono anche meno rumorosi.”

“Grandi investimenti per migliorare sempre più l’offerta sanitaria pubblica a favore della cittadinanza che oggi trova, negli Ospedali San Carlo e San Paolo, le più moderne strumentazioni tecnologiche associate a professionalità e grande expertise di medici specialisti e team sanitari” ha dichiarato Matteo Stocco, Direttore Generale ASST Santi Paolo e Carlo.

“Investire in grandi apparecchiature come quella inaugurata oggi al San Carlo significa mettere a disposizione dei medici gli strumenti più avanzati di diagnosi per interventi terapeutici precoci – dichiara Letizia Moratti, Vicepresidente di Regione Lombardia – Curare prima, per restituire velocemente la salute ai pazienti è un obiettivo prioritario per la Sanità lombarda.”

Inoltre, al suo arrivo la Vicepresidente ha potuto osservare il recente intervento di riqualificazione dell’ingresso principale dell’Ospedale San Carlo con un nuovo assetto della viabilità pedonale e carraia. Il nuovo accesso permette una migliore accoglienza grazie alla razionalizzazione dei percorsi tra traffico veicolare e percorsi pedonali, l’eliminazione delle barriere architettoniche con accesso in auto degli utenti disabili fino all’entrata principale, una miglior fruibilità delle aree comuni con sedute e panche per la sosta, fioriere e rastrelliere per il deposito di biciclette (nell’ottica di favorire la mobilità ecologica) e una migliore illuminazione dell’area esterna.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -