4.4 C
Milano
mercoledì, Novembre 30, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

TRIENNALE ESTATE – appuntamenti dal 19 al 25 settembre

GLI APPUNTAMENTI DI TRIENNALE MILANO

19 – 25 settembre

19 settembre
17.30 Memorie future | In ascolto – Radio Raheem
Presso MADE, Corvetto (Milano)
L’evento fa parte del progetto Memorie future, promosso da Triennale Milano Teatro, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Terzo Paesaggio e ABCittà nell’ambito del bando Milano è viva nei quartieri
Partecipazione gratuita, su iscrizione scrivendo alla mail: promozione@triennale.org
La presenza a entrambi i giorni di workshop è obbligatoria. È necessario avere con sé uno smartphone
Radio Raheem – resident radio di Triennale – organizza un workshop di due giorni dedicato all’ideazione e alla realizzazione di reportage audio in esterna, tra podcasting e mondo radiofonico. Ogni giornata prevede infarinature teoriche sui rudimenti della materia ed esercitazioni pratiche sotto la guida dei professionisti coinvolti. Alla fine del laboratorio i partecipanti avranno imparato a realizzare reportage audio snelli e agili con attrezzature alla portata di tutti, acquisendo gli strumenti per raccontare e promuovere realtà e vicende locali attraverso l’uso del solo audio, che ben si presta alla narrazione intima e personale degli eventi e dei luoghi di prossimità.

20 settembre
14.30 Memorie future | In ascolto – Radio Raheem
Presso MADE, Corvetto (Milano)

18.30 Dolce nuovo turismo culturale Verona & Lake Garda
A partire dalla guida Architectural Guide. Verona and Lake Garda, di Sergey Nikitin-Rimsky, edita da DOM publishers (2022), l’incontro propone uno sguardo inedito, a volte irriverente, su Verona. Fondata oltre 2000 anni fa, quarta città più visitata d’Italia e dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, Verona è ricca di architetture storiche, edifici gotici e romanici e gioielli neoclassici secenteschi, come il Palazzo della Gran Guardia. Gli elementi architettonici e i luoghi della città, dai più noti ai più nascosti, sono i protagonisti della prima guida architettonica dedicata a Verona, al Lago di Garda e alla Valpolicella. Intervengono: Sergey Nikitin-Rimsky, storico e socio-urbanista, Stefano Aloe, docente di Lingue dell’Università degli studi di Verona, Maria Vittoria Capitanucci, storica dell’architettura, Roberto Bianconi, fondatore dell’associazione culturale Cenacolo Veronese e Marta Ugolini, assessore al Turismo, Cultura, Rapporti con l’UNESCO del Comune di Verona.

19.30 Tutto Brucia (Music from the Motus Show) – R.Y.F live
Francesca Morello
Francesca Morello, in arte R.Y.F., presenta nel Giardino di Triennale la colonna sonora originale di Tutto Brucia, in uscita in vinile e digitale il 7 ottobre per Bronson Recordings, composta per l’omonimo spettacolo teatrale della compagnia Motus di Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande (MDLSX, Panorama, NELLA TEMPESTA). Il live di R.Y.F., protagonista sul palco con Silvia Calderoni e Stefania Tansini, è preceduto da un talk moderato da Damiano Gullì, curatore per arte contemporanea e Public Program di Triennale Milano, con la partecipazione di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò di Motus.

21 settembre

10.00 Triennale Radio Show
Evento online
Proseguono gli appuntamenti radiofonici in collaborazione con Radio Raheem. Host della trasmissione Damiano Gullì, curatore per arte contemporanea e Public Program di Triennale Milano.

18.30 Tonight We Are Young. Nuova fotografia italiana | Spazi espositivi, publishing, collettivi
Il terzo appuntamento per fare il punto sulla scena della nuova fotografia italiana, tra spazi espositivi, publishing e collettivi come spazi di aggregazione. La fotografia è un linguaggio veloce, in continua evoluzione, proiettato per antonomasia nel futuro. Negli ultimi anni, le sue ibridazioni con altre forme di espressione e con i new media si sono moltiplicate, facendone una materia multiforme e complessa e disegnando nuovi scenari. Chi sono i giovani protagonisti di questa trasformazione, quali le opportunità e il ruolo che le istituzioni possono giocare per sostenere la ricerca e la sperimentazione nel campo dell’immagine. Intervengono: Condominio, Desiree Mele; Milo Montelli, Skinnerboox; Luca Massaro, Gluqbar; Luca Vianello, Mucho Mas!; Silvia Mangosio. L’incontro è moderato da Andrea Tinterri, curatore.

19.30 Un UFO a Firenze
Presentazione di Un UFO a Firenze. Ritratto semiserio di Titti Maschietto, architetto radicale (Italia, 2022), ideato, diretto e montato da Fabrizio Violante. Il documentario racconta il lungo percorso creativo di Titti Maschietto, fondatore nel 1967 del gruppo di architettura radicale UFO insieme a Carlo Bachi, Lapo Binazzi, Patrizia Cammeo, Riccardo Foresi e a un nutrito gruppo di complici occasionali unidentified object di un momento irripetibile della storia culturale fiorentina e internazionale. Dialogano con l’autore Chiara Boni, stilista, Cristina Morozzi, scrittrice e critica di design e arte. La conversazione sarà accompagnata dalla proiezione del documentario.

22 settembre
10.00 Progetto laboratoriale | Dance Well – Ricerca e movimento per il Parkinson
Su iscrizione, per maggiori informazioni: triennale.org
Triennale Milano presenta Dance Well: un’iniziativa per promuovere la pratica della danza contemporanea in spazi museali e contesti artistici, che si rivolge principalmente, ma non esclusivamente, a persone che vivono con il Parkinson. Le classi si tengono tutti i giovedì mattina fino alla fine dell’anno. La partecipazione è aperta a tutti.
23 settembre
Dalle 10.00 FeST – Il Festival delle Serie TV
Per maggiori informazioni sul programma: triennale.org
La quarta edizione del primo festival italiano dedicato alle serie tv si articola in tre giorni di incontri, talk, approfondimenti, performance, masterclass e proiezioni nazionali e internazionali, con lo scopo di coinvolgere il pubblico e gli operatori del settore in un dialogo con i protagonisti della serialità. L’evento, un progetto DUDE con la direzione artistica di Marina Pierri, termina con i Serial Awards – i premi dedicati alle serie tv italiane – quest’anno presentati da Aurora Leone ed Edoardo Ferrario. Il pubblico potrà godere in anteprima di un palinsesto di proiezioni mondiali, europee e nazionali che saranno poi disponibili sulle principali emittenti televisive e piattaforme digitali. Suddiviso in tre palchi e altrettante aree dedicate, durante il festival si darà spazio all’intrattenimento con ospiti e format ideati ad hoc, dialoghi dei protagonisti del settore dell’industry audiovisiva italiana e non, masterclass e promozione della formazione, attraverso un alternarsi di incontri e attività.
24 settembre
Dalle 10.00 FeST – Il Festival delle Serie TV
Per maggiori informazioni sul programma: triennale.org

19.30 Le Cannibale in Triennale | Prosumer, Hiroko
Dj set a pagamento, per maggiori informazioni: triennale.org
Triennale e Le Cannibale presentano nel Giardino di Triennale una serie di cinque appuntamenti di musica elettronica (tra maggio e settembre). Gli eventi sono accompagnati da Godly Entropy, una serie di interventi di intelligenza artificiale su materiale visivo a cura del duo Umut_Alberto. I protagonisti di questo ultimo appuntamento sono il tedesco Prosumer, artista che mescola sonorità house e influenze derivate da Detroit, e Hiroko, dj e cantante giapponese.
25 settembre
Dalle 10.00
FeST – Il Festival delle Serie TV
Per maggiori informazioni sul programma: triennale.org

15.30 – 16.15, 16.30 – 17.15, 17.30 – 18.15
Laboratorio per bambini | USE – Uso Sconosciuto Evviva
Partecipazione gratuita, su iscrizione scrivendo alla mail: education@triennale.org
Dai 6 ai 10 anni
Triennale Milano dedica il pomeriggio alle famiglie con bambini, grazie al supporto di Scalo Milano Outlet & More. In questa occasione sarà possibile partecipare a USE – Uso Sconosciuto Evviva, un nuovo laboratorio appositamente progettato da Martí Guixé grazie a cui i bambini e le famiglie si potranno confrontare con il tema dell’ignoto e del mistero – a partire dall’assenza di regole. Fin dove sarà possibile spingersi?
18.00 Open Machine | Vittorio Cosma – The Goodness Factory
Presso Padiglione Chiaravalle
L’evento fa parte del progetto Memorie future, promosso da Triennale Milano Teatro, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Terzo Paesaggio e ABCittà nell’ambito del bando Milano è viva nei quartieri
Partecipazione gratuita, registrazione obbligatoria: triennale.org
Vittorio Cosma dirige un happening di improvvisazione che rimette al centro la musica, portando il pubblico direttamente a contatto con i meccanismi del processo della creazione musicale. Prodotto da The Goodness Factory e Music Production, Open Machine è un format unico nel panorama contemporaneo italiano. Open Machine è molto più di una performance: è un’azione concreta che ha l’obiettivo di contribuire a riposizionare la musica nella dimensione sperimentale e culturale a cui appartiene. Gli artisti coinvolti si incontrano “al buio”, e il pubblico si trova completamente immerso in un autentico momento di creazione artistica. Con Julie Ant, DayKoda e Bolla.
Tutti gli appuntamenti (salvo diversamente specificato) sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -