8.3 C
Milano
lunedì, Dicembre 5, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Milano. La Fondazione Culturale San Fedele propone L’illuminazione dello sguardo

(mi-lorenteggio.com) Milano, 26 settembre 2022 – Il 5 e il 6 ottobre, la Fondazione Culturale San Fedele propone L’illuminazione dello sguardo: due momenti di incontro per presentare al pubblico le nuove iniziative nel campo dell’arte e dell’assistenza sanitaria e inaugurare gli spazi dedicati.

Mercoledì 5 ottobre alle ore 18.00 la Fondazione Culturale San Fedele inaugura la mostra AVIVE 1972-2022. L’illuminazione dello sguardo: un percorso antologico nelle opere di William Xerra. Nel contesto della mostra, verrà aperto un nuovo spazio del Museo, la sala Nanda Vigo, anello di congiunzione tra le diverse parti del Museo e la storica Galleria San Fedele. La mostra verrà inaugurata dal curatore Andrea Dall’Asta SJ con la partecipazione di William Xerra.

Giovedì 6 ottobre alle ore 9.30 l’Associazione San Fedele Onlus inaugura nuovi spazi e un nuovo progetto di servizi assistenziali, Verso una Casa della Comunità, in collaborazione con Fondazione Casa della Carità Angelo Abriani. Per l’occasione è prevista una tavola rotonda alla quale parteciperanno: Lamberto Nicola Giorgio Bertolé, assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano; Mara Tognetti Bordogna, professore ordinario di sociologia generale presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca; Gaia Iacchetti, medico della Fondazione Casa della Carità ”A. Abriani” di Milano, co-promotrice del movimento “Alleanza per la riforma delle cure primarie” e della Rete “Prima la Comunità”; Francesco Cambiaso SJ, responsabile dell’Associazione San Fedele Onlus – Assistenza Sanitaria. A moderare l’incontro sarà Giacomo Costa SJ, presidente della Fondazione Culturale San Fedele e consultore della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi. Alle ore 12.00 seguiranno un saluto finale e la benedizione dell’Arcivescovo di Milano, Monsignor Mario Delpini.

Apparentemente distinte, le due iniziative sono unite dal fil rouge che le accomuna: la marginalità contemplata nel sorprendente potenziale di redenzione dell’umano che diventa protagonista dei nuovi spazi espositivi e assistenziali della Fondazione. Laddove l’artista William Xerra ridona dignità a frammenti di antichi dipinti ritrovati in mercatini o presso rigattieri, analogamente il progetto dell’Assistenza Sanitaria del San Fedele Onlus risignifica i suoi servizi assistenziali, indirizzandoli ad “andare verso” la marginalità, costruire relazioni e favorire l’integrazione, ristabilendo un senso di appartenenza e di cittadinanza.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -