4.5 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Gli spettacoli e i concerti di BergamoScienza

(mi-lorenteggio.com) Bergamo, 4 ottobre – Dal 29 settembre al 16 ottobre torna con la XX edizione BergamoScienza, il festival di divulgazione scientifica organizzato dall’Associazione BergamoScienza, che rinnova l’appuntamento annuale con la città e il suo pubblico. I 18 giorni di festival coinvolgeranno appassionati di scienza e curiosi, adulti e bambini con un ricco programma di eventi gratuiti per festeggiare tutti insieme in presenza l’eccezionale traguardo del ventennale.

Tra le attività proposte, numerosi spettacoli teatrali e serate all’insegna della musica. Lunedì 10 e giovedì 13 torneranno i grandi concerti di Contaminazioni Contemporanee, il festival internazionale di musica contemporanea, targato ECM (Editions of Contemporary Music) che da sedici anni porta a BergamoScienza i musicisti più apprezzati a livello internazionale. Lunedì 10 ottobre nello spazio allestito in Piazzale degli Alpini, il violinista e direttore d’orchestra Gidon Kremer, noto per la sua grande tecnica d’esecuzione unita a un’interpretazione sempre meditata e per un repertorio che spazia dal classico all’avanguardia, si esibirà con brani di Schuman, Mozart, Schubert e della compositrice ucraina Victoria Polevá. Giovedì 13 nella Basilica di Santa Maria Maggiore, si terrà il concerto del duo composto dal chitarrista ungherese Ferenc Snétberger e dal contrabbassista svedese Anders Jormin, uno degli incontri musicalmente più originali ed energizzanti del panorama contemporaneo. Acclamati a livello internazionale per la tecnica esecutiva e il suono unico e riconoscibile della loro musica, i due maestri porteranno al festival brani del loro repertorio e affascineranno il pubblico con momenti di coinvolgente improvvisazione.

La musica del nostro Pianeta – l’insieme dei rumori degli ecosistemi naturali – sarà al centro della conferenza-spettacolo Earthphonia di sabato 15 ottobre in Piazzale degli Alpini. Il filosofo evoluzionista Telmo Pievani e il leader dei Subsonica Max Casacci, che è anche produttore musicale, condurranno il pubblico in una immersione sonora, visiva e narrativa alla scoperta del suono della vita sulla Terra: dal ronzio delle api allo scroscio delle onde oceaniche contro gli scogli, dagli schiocchi delle radici che si fanno strada nel terreno al verso degli uccelli. viaggio che mostrerà quanta bellezza e biodiversità rischiamo di perdere per sempre.

In programma anche momenti di spettacolo per diffondere la scienza tra i bambini, a partire dai 6 anni, in maniera divertente e con un linguaggio adatto ai più piccoli. Si comincia oggi al Teatro di Loreto con lo spettacolo organizzato dalla compagnia Pandemonium Teatro Il bambino dai pollici verdi, la storia di un bimbo magico che cerca di salvare il mondo dai disastri ecologici provocati dall’uomo, facendo germogliare piante e fiori con il solo tocco dei pollici. A proseguire la riflessione ecologista sarà venerdì 7, all’Auditorium di Piazza Libertà, lo spettacolo Nina delle stelle – Puoi salvare il mio pianeta? della compagnia Zelda Teatro. Sempre all’Auditorium martedì 11 andrà in scena il monologo teatrale Il diario dell’Agente X.99, il personaggio nato dalla fantasia di Gianni Rodari, con musica live, canzoni originali da cantare con il pubblico e illustrazioni live painting, a cura dell’Associazione realtà Debora Mancini, in collaborazione con l’istituto Nazionale di Astrofisica di Brera (INAF).

Anche per ragazze e ragazzi dagli 11 anni in programma spettacoli teatrali per familiarizzare con la scienza. Si intitola Sentinelle dello Spazio lo spettacolo a cura del Parco Astronomico La Torre del Sole in collaborazione con PRISMA e INAF, in programma giovedì 6 ottobre all’Auditorium di Piazza Libertà, che racconterà come una rete di telecamere installate sul territorio nazionale monitori ogni istante l’atmosfera per registrare il passaggio di meteore e bolidi. Il Liceo Scientifico L. Mascheroni, venerdì 7 ottobre, organizza e ospita Capricci di luce, uno spettacolo sull’interazione di luce e materia, al confine tra magia e scienza. Sabato 8 ottobre all’Auditorium di Piazza Libertà torna la magia in Matemagic Show: lo show, a cura di AIF – Associazione per l’Insegnamento della Fisica, coinvolgerà il pubblico in giochi magici ed esperimenti di mentalismo, con la promessa di infrangere il codice dei prestigiatori e rivelare qualche trucco del mestiere. A cura di AIF, in collaborazione con Il Giardino della Scienza di Ascona, anche lo spettacolo La scatola di Einstein: perché sale, perché scende?, una lezione sulle leggi della fisica all’insegna del divertimento, in programma sabato 15 ottobre all’Auditorium di Piazza Libertà.

In calendario anche la proiezione di due film. Mercoledì 5 ottobre sarà proposto al pubblico River di Jennifer Peedom e Joseph Nizeti, in cui le immagini e i suoni celebrano la natura selvaggia dei fiumi e, al contempo, la loro vulnerabilità: un’odissea cinematografica e musicale che esplora le relazioni fra il destino degli esseri umani e i corsi d’acqua, che plasmano paesaggi e si intrecciano al flusso di culture ed esplorazioni. Mercoledì 12 le immagini di Star stuff del regista Milad Tangshir condurranno in un viaggio che tocca tre dei più importanti osservatori astronomici del mondo – il deserto di Atacama in Cile, il Grand Karoo in Sudafrica e l’isola di La Palma, nell’Oceano Atlantico, dove vivono comunità indigene di contadini e pescatori: un incontro tra progresso scientifico e affascinanti letture ancestrali del cielo.

Il programma completo è disponibile sul sito www.bergamoscienza.it

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -