5.6 C
Milano
lunedì, Novembre 28, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Festival della Mostarda al via il 15 ottobre a Cremona: il programma

(mi-lorenteggio.com) Cremona, 12 ottobre 2022 – A pochi giorni dalla partenza, Il Festival della Mostarda annuncia il programma della sua ottava edizione, tra appuntamenti online e in presenza, con l’obiettivo di scoprire il territorio attraverso la sua storia enogastronomica.

Il Festival, che si terrà a Cremona e provincia, dal 15 ottobre al 30 novembre 2022, si conferma la meta perfetta per gli appassionati gourmet e curiosi che avranno modo di gustare questa eccellenza lombarda attraverso un’ampia selezione di proposte turistiche sul territorio, che verranno rese note sabato 15 Ottobre alle ore 12,00 sui canali social del Festival.

“Viviamo un periodo complesso – sostiene Gian Domenico Auricchio, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Cremona – dopo la crisi dovuta al Covid, ora i costi dell’energia mettono a dura prova la capacità di resilienza delle imprese. Ritengo quindi che mai come ora sia un dovere della Camera sostenere tutte le manifestazioni in grado di richiamare turisti e di animare le nostre città, con indubbio beneficio per le imprese della filiera turistico ricettiva, che in provincia impiega oltre 9.000 addetti. A maggior ragione se si tratta di sostenere la promozione di un nostro prodotto tipico come la mostarda che, come il torrone, è da sempre uno dei prodotti simbolo di Cremona, in grado di identificare la città grazie alle tradizioni e alla storia ad essa legate. La mostarda, così come il torrone, è da sempre uno dei prodotti simbolo di Cremona, in grado di identificare la città grazie alle tradizioni e alla storia ad essa legate. Andando oltre il valore simbolico, va sottolineata anche la rilevanza economica per il territorio, dove sono numerose le attività, industriali ed artigianali, che danno vita ad un prodotto di eccellenza. L’auspicio è quindi che la Festa, che ormai fa parte della nostra tradizione, venga vista anche quest’anno dalle nostre imprese come segnale di speranza e occasione privilegiata di promozione per le imprese del turismo, del commercio e della ristorazione locale, oltre che una prestigiosa vetrina per le aziende produttrici.”

Il tema di questa edizione del Festival sarà “Itinerari di Mostarda”, una celebrazione della mostarda e delle sue origini, un’occasione per conoscere il territorio e le sue tradizioni attraverso la sua cultura enogastronomica. Un viaggio culinario per informare, unire ed educare attraverso il parallelismo tra la nascita storica e l’attuale produzione, al fine di apportare un contributo scientifico, culturale, sociale e informativo, a vantaggio dello sviluppo del territorio e del livello di produzione artigianale di questo cibo.

“Cremona – dichiara Lara Magoni, Assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda – celebra un prodotto tipico, vanto della Lombardia che rende famosa la nostra terra a livello internazionale. Il Festival della Mostarda è un appuntamento con le prelibatezze enogastronomiche che nascono dalle mani sapienti di ‘Artigiani Del Gusto’ che nel tempo hanno saputo tramandare segreti, tradizioni e ricette inimitabili. L’enogastronomia, dunque, come volano formidabile per il turismo dei territori: la valorizzazione dei prodotti locali e la scoperta di sapori prelibati si abbinano magnificamente alla scoperta di luoghi, destinazioni di una Lombardia attrattiva e con servizi efficienti. Una proposta turistica a 360 gradi, in grado di soddisfare le esigenze di ogni visitatore”.

Anche quest’anno, l’evento sarà fruibile in versione digitale e diffusa, sul sito ufficiale dell’evento e sugli account social della manifestazione con un ricco palinsesto di eventi e di iniziative. Tra queste, la collaborazione social con importanti chef e food blogger, per scoprire ricette e nuovi modi di interpretare questa prelibatezza gastronomica.

“Ugo Tognazzi di cui ricorre il centenario della nascita – evidenzia Barbara Manfredini, Assessore al Turismo del Comune di Cremona – definisce la mostarda ” magnifica sinfonia di colori” che accompagna soprattutto i lessi, piatto tipico della nostra terra e di cui era molto ghiotto. La sua abilità in cucina era molto legata alla tradizione cremonese e la mostarda è tradizione perché accompagna i piatti della cremonesità. La creatività dei nostri chef riesce ad accompagnare altre pietanze, antipasti e dolci e nei bar è possibile degustare aperitivi e cocktail con frutti o sentore di mostarda. La rassegna vi farà incontrare gusti e sapori soliti e insoliti nel nostro territorio e molte saranno le ricette presentate attraverso i canali social. Una collaborazione con la Strada del Gusto cremonese e promossa da CCIAA, sostenuta da Regione Lombardia che rinnova una proposta accattivante che valorizza questo prodotto di eccellenza, promuove le imprese produttrici, industriali ed artigianali, e invita ad un viaggio nel territorio. Un invito a Cremona e alla scoperta del territorio attraverso “Itinerari della mostarda” per un turismo gastronomico in continua crescita e importante chiave di sviluppo economico.

Tappe culinarie, visite sul territorio, eventi culturali e la presenza social: gli appuntamenti da non perdere per questa ottava edizione

Il progetto Festival della Mostarda 8.0 – “ITINERARI DI MOSTARDA” si realizza nel “phygital”, ovvero in modalità sia diffusa sul territorio che in digitale.

Il programma si articolerà in eventi digitali giornalieri e in eventi diffusi. In particolare, ci saranno delle contaminazioni con le manifestazioni gastronomiche già presenti nel territorio, quali ad esempio la Festa del Torrone, dal 12 al 20 novembre, con vendita e degustazioni di mostarda, e il Salone enogastronomico “Il Bontà”, a Cremona Fiere, dal 26 al 28 novembre, oltre alla possibilità di prenotare presso l’Infopoint di Cremona “gli itinerari di Mostarda”, visitare le “Dimore storiche” e degustare mostarda presso le enoteche, i negozi e i ristoranti che partecipano al Festival.

Origini della mostarda: degustazioni e itinerari culinari nel territorio

Durante il Festival, le enoteche e i ristoranti che aderiscono al Festival, come nelle passate edizioni, sono pronti a servire le migliori combinazioni gastronomiche del territorio: dal risotto al provolone Valpadana dop piccante con mostarda di mele e pere al risotto mantecato con crema di zucca, fino ad arrivare al bollito misto alla Cremonese con Mostarda e al semifreddo al torrone “Doppio amore” con torrone e mostarda, crumble di cacao e sale e salsa al passion fruit. Anche il ristorante didattico della cooperativa sociale Inchiostro proporrà un tortello di zucca con zucca semi candita senapata.

I luoghi della Mostarda: visite guidate nelle dimore storiche e le bellezze del territorio

La kermesse, in linea con il tema di quest’anno “Itinerari di Mostarda”, oltre agli itinerari turistici legati ai luoghi dei produttori, che verranno presentati online e che sarà possibile prenotare e realizzare in presenza, propone un fitto calendario di appuntamenti nelle dimore e ville della famiglie che hanno fatto la storia del territorio. Palazzo Guazzoni Zaccaria, Villa Sommi Picenardi, Castello Mina della Scala e tante altre residenze celebri del territorio, sono aperte al pubblico il sabato e la domenica e martedì 1 Novembre, dal 15 Ottobre a domenica 27 Novembre.

Da non perdere gli itinerari legati a Cremona, Isola Dovarese e Pandino, luogo del celebre castello Visconteo, Gradella e Soncino, tra i più belli borghi d’Italia, e l’elegante città di Crema con i suoi prestigiosi palazzi nobiliari. Un viaggio tra le bellezze dei luoghi che hanno ispirato il celebre e premiato film di Luca Guadagnino “Chiamami con il tuo nome”. Per lo speciale “Scopriamo il territorio: rogge, canali, navigli e dugali, lo storico governo delle acque nella provincia di Cremona”, interverrà Valerio Ferrari, naturalista e scrittore lunedì 14 novembre, alle ore 20.00.

La Mostarda 8.0: sui social le ricette tra passato, presente e futuro

Anche quest’anno tornano gli appuntamenti sui canali social dell’evento con le food blogger e lo chef Riccardo Carnevali che illustreranno i vari modi di abbinare e degustare la mostarda, partendo dalle antiche ricette della tradizione e spostando lo sguardo verso il futuro, con proposte innovative e ricche di contaminazioni. Da non perdere martedì 8 novembre, alle ore 12.00 lo speciale su “Mostarda e pesce d’acqua dolce” con lo chef Marco Vassena.

Tutte le domeniche dal 16 Ottobre al 27 Novembre e martedì 1 Novembre alle 18.00, la food blogger Annalisa Andreini darà i suoi suggerimenti nella rubrica “Le ricette della domenica”. Oltre a lei, gli appuntamenti social coinvolgeranno anche altre star del mondo food tra cui Tdayfood, Cake_0, lo chef Carnevali e Idee per la pentola.

Mostarda e musica: la città in festa tra serate al teatro Ponchielli e all’Auditorium Arvedi, concerti del Conservatorio Monteverdi e il Festival del Turismo Musicale

Il Festival della Mostarda celebra l’arte, la musica e la poesia negli spazi culturali della città: si apre domenica 16 Ottobre alle ore 11.00 al teatro Ponchielli con “L’opera si rivela: Don Giovanni” per concludere domenica 2 Dicembre con la “Traviata” di Giuseppe Verdi.

La città celebra anche la musica, con gli eventi al Museo del Violino e al Conservatorio Monteverdi: tra questi domenica 16 Ottobre alle 18.00 con il concerto Stradivari Festival “Concerto Grosso tra passato e futuro” con Laura Marzadori, Orchestra Femminile del Mediterraneo e domenica 23 ottobre alle 18.00, all’Auditorium Arvedi, il concerto con Joshua Bell, violinista di fama internazionale. Si conclude sabato 26 Novembre alle 16.00 nella Chiesa di Sant’Omobono con la rassegna della musica sacra e il concerto d’organo “Omaggio a C. Franck”.

Nell’ambito di TUM – Festival del Turismo Musicale, in programma dal 18 al 23 ottobre, sarà possibile partecipare a due giornate – 22 e 23 Ottobre a Cremona – dedicate a tutti gli appassionati di musica e viaggi per conoscere il patrimonio musicale locale. Il 22 Ottobre – una visita guidata gamificata e interattiva con esibizione finale, per scoprire tutti i segreti della liuteria cremonese e la figura di Giuseppe Guarneri del Gesù ed un’Audizione Speciale presso il meraviglioso Auditorium Giuseppe Arvedi del Museo del Violino, con due violini Guarneri originali. Il 23 Ottobre – un tour – spettacolo, con visite guidate gratuite e concerto, per scoprire i dipinti a tema musicale contenuti nelle più belle chiese di Cremona. Maggiori informazioni su: www.turismomusicale.net

Il Festival della Mostarda è organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona, con il contributo di Regione Lombardia, il patrocinio e la collaborazione, del Comune di Cremona, della Strada del Gusto Cremonese, dell’Accademia Italiana della Cucina, del Touring Club di Territorio di Cremona, dell’Istituto “Luigi Einaudi”, dell’Istituto “Munari” di Crema, della Scuola Casearia di Pandino, della sezione cremonese dell’ONAF e dell’Unione dei Cuochi di Regione Lombardia.

Il programma completo della manifestazione è consultabile su www.festivaldellamostarda.com e gli appuntamenti potranno essere seguiti sugli account social della manifestazione: Instagram, Facebook e YouTube

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -