7.3 C
Milano
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Infestazione di ratti: come prevenire l’arrivo dei topi in giardino

Milano, 14 ottobre 2022 – Purtroppo, molte volte i topi e i ratti che arrivano in casa sono fissi in giardino dove hanno trovato un bel riparo. Nelle aree verdi spesso vengono a crearsi le condizioni ideali per questi piccoli roditori che da qui partono alla ricerca di tutto quello che serve loro. Per evitare che il giardino di casa diventi un logo ospitale per i topi, ecco che cosa bisogna fare.

Prima regola: tenere in ordine

Per iniziare, la prima regola per prevenire l’arrivo dei topi e dei ratti in giardino è mantenere tutto in ordine. Forse non tutti sanno che i piccoli roditori amano il disordine e sistemano la loro tana in ammassi di oggetti inerme come pezzi di legno, teli di plastica, parti organiche, parti in cartone. Questo perché il disordine permette loro di trovare un sacco di punti in cui ripararsi e rifugiarsi in caso di attacco da parte dei predatori. Un giardino disordinato agli occhi di un ratto è una sistemazione con caratteristiche ideali. Vale sempre la pena installare le casette in legno in giardino perché sono indispensabili per tenere in ordine tutto il e necessario per prendersi cura del verde ed evitare che parta una infestazione difficile da contrastare.

Secondo step: tagliare il prato

Come secondo passaggio per prevenire l’arrivo di topi nelle aree verdi occorre rimboccarsi le maniche e tagliare il prato. Passare il tagliaerba in modo regolare permette infatti di avere anche un effetto disinfestante. Forse non tutti sanno che i roditori sfruttano l’erba alta del prato per spostarsi rimanendo riparati e celati. Nell’erba alta sono infatti più difficilmente individuabili dai predatori e dagli uccelli in particolare. Tenere il prato all’inglese non è quindi solo un fatto di natura estetica.

Terzo passaggio: scegliere con attenzione piante e arbusti

È evidente che in un giardino ratti e topi utilizzino degli arbusti e delle piante per sistemare la loro tana e nasconderla per bene, ma non tutte sono uguali. Infatti, esistono alcuni elementi del verde che possono aiutare a rendere inospitale l’ambiente per i piccoli roditori che dal giardino possono arrivare fin dentro casa. La prima categoria di arbusti da preferire è quella con spine e parti taglienti che intralciano il passaggio dei topi. In secondo luogo, bisogna poi piantare in giardino piante aromatiche che hanno un odore sgradevole per gli infestanti, insetti soprattutto ma anche pericolosi roditori che fanno da vettore per parassiti e batteri.

Quarto consiglio: non lasciare sulle piante frutta e verdura

Infine, le persone che in giardino hanno piante da frutto oppure un piccolo orto, devono essere ligie e ricordarsi di raccogliere tutto quanto senza lasciarlo alla mercé dei roditori, i quali sono alla costante ricerca di cibo per la colonia. Tutto questo ben di Dio alla portata di topi e ratti, non fa altro che attirarli nella zona perciò bisogna ricordare di evitare l’accumulo di tutti i vegetali che altrimenti costituirebbero una fonte di cibo sicura per i piccoli mammiferi che si moltiplicano nel giro di pochissimo.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -