5.6 C
Milano
lunedì, Novembre 28, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

TRANSIZIONE ENERGETICA. A PALAZZO LOMBARDIA CONGRESSO ANIMP, CAPARINI: AZIENDE PORTATRICI DI TECNOLOGIA, QUALITA’ E SVILUPPO

Milano, 25 ottobre 2022 – A Palazzo Lombardia, congresso dall’Associazione Nazionale di Impiantistica Industriale (ANIMP) per discutere della delicata fase della transazione energetica, il ruolo cruciale svolto dalle imprese di impiantistica industriale, gli scenari del futuro.

Ai lavori hanno partecipato gli assessori regionali Davide Caparini (Bilancio e Finanza) e Guido Guidesi (Sviluppo economico).

Il nuovo presidente di ANIMP Marco Villa, proclamato per acclamazione, è intervenuto sottolineando che l’associazione “E’ driver di sviluppo della filiera nazionale dell’impiantistica industriale in ottica di sostenibilità e della transizione energetica”.

L’associazione rappresenta 10.000 imprese che valgono 190 miliardi di euro l’anno, l’11% del prodotto interno lordo italiano, ed occupano 350.000 dipendenti in Italia e 280.000 all’estero.

“Una quota importantissima che va a pesare in modo positivo sulla bilancia dei pagamenti – evidenzia l’assessore Caparini – perché nella stragrande maggioranza si tratta di imprese che lavorano con l’estero. Sono aziende portatrici di alta tecnologia, qualità, sviluppo e, soprattutto, offrono un prezioso supporto alla transizione energetica, su cui Regione Lombardia ha investito molto. In questo settore abbiamo obiettivi molto ambiziosi: decarbonizzare significa intervenire su tanti processi tecnologici oggi ancora in auso, a partire dall’automotive per finire alle caldaie di casa attraverso le centrali che ancor oggi producono energia elettrica a carbone in Italia”.

ANIMP si propone di costruire una rete capace di connettere persone, competenze, realtà imprenditoriali e di studio nel campo dell’ingegneria industriale per elaborare una visione strategica di sviluppo del settore.

“Siamo in presenza – ha sottolineato Villa – di un forte cambiamento nel sentiment del mercato globale, dalle aziende che inseriscono obiettivi sempre più ambiziosi a difesa dell’ambiente, alle istituzioni finanziarie che incentivano le aziende e i progetti green”.

“Le nostre imprese, che sono conosciute ed apprezzate per la loro flessibilità – ha concluso – sapranno trarre nuove occasioni di lavoro e sviluppo da questo epocale cambiamento”.(

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -