28.4 C
Milano
domenica, Luglio 21, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

L’Inter finisce con il pareggio, rinnovo ad Inzaghi e incontro Oaktree

L’Inter ha concluso il campionato con un pareggio, due a due in casa del Verona. I gol sono stati segnati da Marko Arnautovic, al decimo minuto e alla fine del primo tempo. Il giocatore austriaco ricopre il ruolo di punta centrale ed è arrivato all’Inter nell’agosto 2023, con un contratto che scadrà a giugno 2025. Circolano voci sul suo futuro, ma nulla è ancora confermato. Secondo FcInterNews, Arnautovic ha chiesto al suo agente di esplorare altre opzioni in vista della scadenza del contratto, ma senza fretta. Attualmente percepisce uno stipendio di tre milioni netti a stagione e si trova molto bene a Milano. In questa stagione di Serie A, ha giocato 27 partite, segnando 5 gol e fornendo 3 assist.

È l’ultimo giorno della stagione di Serie A, perché l’Inter ancora non festeggia lo scudetto? Sicuramente con 94 punti e un distacco incredibile rispetto ai 75 del Milan. Ma l’Atalanta e il Verona devono recuperare una partita la prossima domenica che cade nella Festa della Repubblica. Questa partita sarà decisiva per l’Atalanta e la Juventus e anche per il Bologna (quote antepost su https://www.ivibet.info/).

La Juventus vincendo sul Monza si è regalata quei punti che la portano al terzo posto dove prima si trovava il Bologna. La squadra emiliana con un pareggio e una sconfitta subita si colloca al quinto posto 68 punti. L’Atalanta finisce l’anno con l’Europa LEague in mano e il quarto posto, cosa succederà con la Fiorentina la confermeranno al quarto o potrebbero regalarle il terzo posto? Basterebbe una vittoria con almeno due goal. Quest’anno, in Conference League potremmo trovare la Lazio al settimo posto con dietro la Fiorentina. Quindi, festa dello scudetto la prossima settimana e situazione Coppe Europee 2024-2025 in bilico dal terzo posto della classifica fino all’ottavo.

Rinnovo dell’allenatore e del CDA dell’Inter. Più una news sul Napoli e su Antonio Conte ex dell’Inter

A fine partita, Simone Inzaghi ha dichiarato che avevano concluso una stagione fantastica, da condividere con tutta la famiglia Inter. Ha parlato delle soddisfazioni ottenute nei tre lunghi anni trascorsi insieme, lodando i ragazzi per essere stati strepitosi e descrivendo il cammino come entusiasmante, culminato con la vittoria del ventesimo scudetto, arrivato con cinque giornate d’anticipo. Inzaghi ha anche accennato ai rinnovi dei contratti, probabilmente influenzato dall’emozione del momento, affermando che avrebbe voluto mantenere tutti e 23 i giocatori con lui, poiché tutti avevano dato un grandissimo contributo.

L’intervista è stata anche un’occasione per parlare di Lautaro, dicendo che non era preoccupato per lui, poiché i dirigenti avevano dato grande continuità all’Inter e avrebbero continuato a farlo. Ha aggiunto che sul suo contratto si sarebbero incontrati e avrebbero deciso il da farsi.

L’Inter si prepara anche ad incontrare la nuova proprietaria Oaktree, che ha già un piano sia di mercato che societario, ripartendo da Marotta, come si legge tra le varie analisi e news. Inzaghi ha detto di aver avuto un grande rapporto con la famiglia Zhang, in particolare con Steven, che è stato di grandissimo aiuto, un presidente prezioso e sempre presente. Ha aggiunto che ora c’è una nuova proprietà e che li avrebbe conosciuti martedì. Ha menzionato che erano entusiasti e che ci sarebbero stati diversi passi da fare. Martedì si sarebbero incontrati con Marotta, Ausilio, Baccin e Zanetti per conoscersi e parlare, comprendendo i programmi e conoscendoli personalmente.

Inzaghi: “il ritorno di Conte è importante per il calcio italiano”

Queste sono le parole espresse dall’attuale mister nerozzurro su Antonio Conte che rientra in Italia con contratto pronto con il Napoli. Saluta tre anni importanti in Premier League, anni attraversati dal Covid vissuti da Conte nella prima e nuova edizione di Conference League. E sul Napoli, il futuro allenatore ha già la squadra che vuole costruire, chiaramente con i nomi che conosce bene: Chiesa e Lukaku insieme, un sogno chiaramente.

Antonio Conte come sta diventando nuovo allenatore del Napoli? In programma ci sono incontri tra il tecnico e il direttore sportivo Giovanni Manna per definire i dettagli del contratto, che dovrebbe essere un triennale con un ingaggio di circa 8 milioni di euro a stagione. De Laurentiis ha dato il via libera all’accordo e, anche se rimangono alcune questioni legali da risolvere, c’è ottimismo tra le parti. Conte ha richiesto e ottenuto che Gabriele Oriali, suo storico collaboratore, faccia parte dello staff. Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, punta a chiudere l’accordo entro martedì per rilanciare la squadra in vista della prossima stagione. Negli ultimi giorni, ci sono stati molti colloqui e progressi significativi, tanto che gli annunci ufficiali potrebbero arrivare a breve.

Riepiloghiamo anche la situazione giocatori per il Napoli, punta su grandi nomi sostitutivi ad Osimhen. Romelu Lukaku è attualmente in prestito alla Roma e dovrebbe ritornare al Chelsea al termine della stagione. L’attaccante belga ha fortemente desiderato un ritorno in Serie A, inizialmente con l’Inter e poi approdando alla Roma. Anche Federico Chiesa, ex Fiorentina, è ancora legato alla Juventus, con un contratto che scadrà a giugno del 2025. Tuttavia, si parla di un possibile acquisto, con Antonio Conte che spera di portarlo al Napoli come esterno.

Conte sta costruendo il Napoli che desidera, puntando su giocatori già affermati nella Serie A. Al momento, non ci sono nomi provenienti dall’Europa o da altri campionati, evidenziando una strategia che privilegia il talento già noto del calcio italiano.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -