20.9 C
Milano
sabato, Luglio 13, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Truffatore ventunenne via dal comune di Grone (BG)

(mi-lorenteggio.com) Bergamo, 26 giugno 2024 – Il Questore di Bergamo, in data 24 giugno 2024, ha emesso, nei confronti di un giovane truffatore, la misura di prevenzione interdittiva del foglio di via dal comune di Grone (BG), luogo in cui è stata perpetrata una truffa nei confronti di un’anziana signora, vietando al reo di farvi ritorno per due anni.

La misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio è prerogativa del Questore e si fonda sulla valutazione di pericolosità sociale e attuale, tenendo comunque conto del profilo criminale del soggetto per cui si procede.

Il fatto di specie è avvenuto nel centro abitato di Grone in data 21 giugno 2024 da parte di M.F., ventunenne, italiano, con precedenti di polizia, il quale per tale reato è stato deferito in stato di arresto dai Carabinieri della Stazione di Casazza (BG).

In particolare, l’uomo, nel tardo pomeriggio, telefonava a un’anziana signora residente nel comune di Grone (BG) qualificandosi come “Carabiniere” e le chiedeva una cifra di denaro pari a 4000,00 euro per un presunto sinistro stradale patito dalla propria nipote.

Considerate le difficoltà nel reperire la corposa cifra di denaro, l’uomo sollecitava l’anziana a raccogliere tutti i preziosi di valore a sua disposizione e a consegnarli direttamente a un Carabiniere che sarebbe passato, a breve, a ritirarli.

Poco dopo, si presentava presso la dimora della donna un ragazzo qualificatosi come Carabiniere che riceveva i gioielli richiesti e si allontanava velocemente.

La donna realizzando il raggiro, seguiva a piedi il malfattore che fuggendo raggiungeva un’autovettura e si allontanava a bordo della stessa.

Un vicino di casa della signora, notava la scena dello scambio e si poneva, a bordo del proprio mezzo, all’inseguimento del malfattore. Il truffatore veniva fermato da una pattuglia dei Carabinieri di Casazza (BG) allertati tramite il NUE/112, venivano recuperati i monili e indagato in stato di arresto il reo.

Da ulteriori accertamenti compiuti dai militari, il ventunenne veniva trovato anche in possesso di 0,25 grammi di sostanza stupefacente dalle caratteristiche organolettiche della Cocaina.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -