28 C
Milano
giovedì, Maggio 19, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Clima, Pecoraro Scanio avverte: "Indispensabile ridurre le emissioni e pianificare scenari futuri"

Ultimo aggiornamento il 2 Giugno 2007 – 14:18

(mi-lorenteggio.com) 02 giugno 2007 – Si svolgerà il 12 e 13 settembre 2007, a Roma, presso la sede Fao (Food and agricolture organization of the United nations), la Conferenza nazionale sui cambiamenti climatici. La conferma definitiva arriva da una nota ufficiale del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, firmata in prima persona dal ministro Alfonso Pecoraro Scanio.

Le nuove ed allarmanti proiezioni sul surriscaldamento globale, presentate di recente dal Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (Ipcc), hanno evidenziato la necessità di nuovi interventi e nuove strategie volte, da una parte alla riduzione delle emissioni di CO2 e più in generale di gas ad effetto serra, dall’altra alla predisposizione di piani e programmi di adattamento ai cambiamenti climatici in atto.
Secondo il ministro Pecoraro Scanio, per comprendere appieno il fenomeno "è indispensabile un continuo aggiornamento delle analisi scientifiche di tali cambiamenti, che assicurano le necessarie valutazioni sui meccanismi di monitoraggio, sui modelli previsionali e di impatto, con particolare riferimento al nostro contesto territoriale". Tali conoscenze scientifiche, ha precisato il ministro Pecoraro, "consentono di sviluppare i più idonei presupposti tecnici per la pianificazione degli interventi di adattamento alle mutate condizioni di rischio". Pianificazione, aggiunge il ministro, "che necessariamente deve vedere la partecipazione dei principali gruppi di interesse: cittadini, imprese, amministrazioni nazionali e territoriali e parti sociali".

La Conferenza nazionale sui cambiamenti climatici esaminera’ principalmente i problemi riguardanti le modificazioni delle vulnerabilità indotte dai cambiamenti climatici in Italia e le possibili opzioni di adattamento. Tutte le tematiche saranno affrontate anche nell’ambito di eventi pre-congressuali che si svolgeranno nei mesi di giugno e luglio prossimi. Tra gli argomenti trattati nel corso della Conferenza figureranno anche l’analisi dei costi, dei benefici e delle opportunità che ne possono scaturire e il nuovo ruolo che dovranno assumere le istituzioni centrali e gli enti locali, le imprese e la società civile. A quest’ultimo fine, gli argomenti verranno trattati dai relatori in modo da evidenziare l’importanza dell’interazione fra tutti i diversi attori coinvolti.
L’incontro vedrà la partecipazione delle massime autorità governative nazionali e locali, dei rappresentanti di istituzioni internazionali e della Commissione europea. Tra gli oratori figureranno inoltre esponenti nazionali e internazionali di chiara fama appartenenti alla comunità scientifica e al mondo economico e sociale.

L’organizzazione della manifestazione sarà curata dall’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e per i servizi tecnici (Apat), insieme al sistema delle agenzie ambientali. "Si tratta quindi – conclude il ministro Alfonso Pecoraro Scanio – di un appuntamento di particolare rilievo che sono certo incontrera’ l’attenzione di tutti coloro che hanno a cuore il futuro del nostro Pianeta".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -