14 C
Milano
mercoledì, Settembre 28, 2022

Proverbio: A settembre pioggia e luna, è dei funghi la fortuna

Array

Telecamere-elicottero al via la sperimentazione

Milano 04 giugno 2007 –  Il Comune di Milano ha acquisito una nuova tecnologia in materia di videosorveglianza: si tratta di due piccoli elicotteri dotati di telecamere in grado di elevarsi fino a un’altezza di 150 metri, con un raggio di azione fino a 500 metri dal punto di comando e in grado di registrare anche immagini notturne. Lo annunciano il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo de Corato e l’assessore alla Mobilità Edoardo Croci.
Il costo dell’iniziativa è di 50.000 euro, cofinanziati da una parte dal Ministero dell’Ambiente, dall’altra dal Ministero della Sanità e dalla Regione Lombardia, nell’ambito di un progetto che riguarda il servizio 118.

“Si tratta – ha spiegato oggi il vice Sindaco – di un’iniziativa in fase di sperimentazione: stiamo tuttora valutando le possibili migliori applicazioni di questi apparati. Questa moderna e innovativa tecnologia, infatti, potrà essere utilizzata per scopi diversi come pilotare le ambulanze nel traffico in caso di emergenza o sorvolare i parchi cittadini nei periodi di maggiore afflusso, zone degradate, discariche, cantieri abusivi”.

Ad esempio saranno utilizzati per il monitoraggio del traffico, come spiegato dall’assessore alla Mobilità, trasporti e ambiente, Edoardo Croci: “In una città complessa come Milano, l’uso delle tecnologie più avanzate ci permette di intervenire tempestivamente per risolvere le situazioni più critiche e di gestire momenti particolari come il deflusso del pubblico in occasione di partite o concerti allo stadio di San Siro, attorno al quale si muovono, in pochi minuti 80 mila persone con auto, mezzi pubblici o a piedi”.

Le immagini riprese dalle due telecamere saranno visionate da agenti della Polizia Locale e condivise dalla centrale operativa di piazza Beccaria, oltre che dalla Protezione civile, dai Carabinieri, dalla Questura, dal 118 e prossimamente anche dai Vigili del Fuoco. La privacy dei cittadini sarà garantita poiché l’uso delle immagini sarà funzionale esclusivamente agli scopi previsti dal sistema di videosorveglianza.

“Si tratta di una tecnologia – ha aggiunto De Corato – che ci vede con Liverpool primi in Europa, secondi nel mondo solo a Los Angeles. Un’ulteriore conferma di come la videosorveglianza rappresenti, per questa Amministrazione comunale, una leva importante nella politica della sicurezza. In questi anni abbiamo investito circa 60 milioni di euro, arrivando ad installare 700 telecamere dislocate nelle aree più sensibili della città, a cui si aggiungono 1.300 impianti nelle tre linee metropolitane. Una dotazione complessiva che è praticamente equivalente a quella di una città come Londra che da questo punto di vista è all’avanguardia in Europa”.

“Senza uomini – ha concluso il vice Sindaco – nella nostra città non si può realizzare alcuna politica efficace né dal punto di vista della sicurezza né dal punto di vista della gestione del traffico. Senza dubbio, però, queste tecnologie potranno dare un importante contributo nell’affrontare e cercare di risolvere le situazioni più critiche”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -