26.6 C
Milano
giovedì, Luglio 7, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

L’Osservatorio di Saint -Barthelemy

Ultimo aggiornamento il 26 Ottobre 2007 – 15:19

(mi-lorenteggio.com) Torino, 26 ottobre 2007 –  Inaugurato nel 2003, l’Osservatorio astronomico regionale, situato a Saint-Barthélemy, nel comune di Nus, è aperto al pubblico per visite ed osservazioni dirette. La struttura è stata realizzata appositamente per essere utilizzata anche da scolaresche e da astrofili non professionisti.
Oltre al grande telescopio principale, l’osservatorio mette a disposizione degli appassionati di astronomia potenti strumenti per l’osservazione dei vari corpi celesti, corsi di avvicinamento all’Astrofisica mentre per i meno esperti sono possibili visite ed osservazioni guidate.

Durante la stagione invernale 2007/2008 l’Osservatorio organizza alcuni incontri aperti al pubblico: un corso di Astrofotografia (17/18 Novembre) finalizzato all’acquisizione delle tecniche di imaging e di elaborazione digitale; e un ciclo di conferenze natalizie nel mese di Dicembre.
A Capodanno si svolgerà una festa danzante nel padiglione delle manifestazioni. Ingresso a pagamento a partire dalle ore 24,00.

La proposta didattica è invece articolata in quattro tipologie di iniziativa:

1. VISITE GUIDATE ALLA STRUTTURA E OSSERVAZIONI DIURNE DEL SOLE IN LABORATORIO ELIOFISICO
Gli studenti visiteranno un centro che collabora con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) in progetti di ricerca nazionali e internazionali. Inoltre guarderanno il Sole in luce bianca e con il filtro H-alfa, ne analizzeranno visualmente lo spettro, vedranno le immagini della nostra stella riprese dalla sonda SOHO in orbita nello spazio.
2. OSSERVAZIONI NOTTURNE DEL CIELO IN TERRAZZA DIDATTICA
Gli studenti potranno osservare le costellazioni a occhio nudo, mentre al telescopio scopriranno quali pianeti, stelle, nebulose sono presenti in cielo in quel periodo.
3. ATTIVITÀ DI ANIMAZIONE, PRATICO-SPERIMENTALI E TEORICHE
Gli studenti impareranno a costruire semplici strumenti per orientarsi in cielo, a utilizzare gli astri per determinare l’ora, a studiare il problema dell’imprecisione nelle misure e altro ancora. Anche per i più piccini sono pensate attività di animazione, come giochi ispirati ai pianeti del Sistema Solare.
4. CONFERENZE SU TEMI SPECIFICI DI ASTRONOMIA E ASTROFISICA
Gli studenti potranno trovare risposte alle loro curiosità sugli argomenti oggetto di ricerca scientifica nel nostro istituto: il Sole, il Sistema Solare, l’evoluzione dell’universo.
2007 Anno Eliofisico Internazionale: Proclamato in occasione del cinquantesimo anniversario dell’Anno Geofisico Internazionale, ha lo scopo di favorire una migliore conoscenza dei vari processi fisici con cui il Sole influenza l’ambiente e la vita sul nostro pianeta.
“L’eclissi di Sole del 29 marzo 2006” Relatore: Paolo Calcidese
La conferenza racconta storia, risultati ed emozioni della spedizione nella regione sperduta del deserto del Sahara da cui fu possibile vedere l’eclissi nella sua totalità, il primo progetto di ricerca scientifica attivato nel nostro Osservatorio.
2008 Anno Internazionale del Pianeta Terra: Sarà dedicato allo studio della storia geologica del nostro pianeta, un campo di ricerca che ha ricevuto un contributo fondamentale dal confronto con gli altri corpi del Sistema Solare.
“Asteroidi, i nuovi mondi del Sistema Solare” Relatore: Albino Carbognani
La conferenza spiega queste scoperte dell’ultimo decennio e mostra quanto siano essenziali alla comprensione della formazione e dell’evoluzione del Sistema Solare, Terra compresa.
Nota: conferenza disponibile a partire da gennaio 2008.
“Il caso Plutone e l’origine del Sistema Solare” Relatore: Andrea Bernagozzi
La conferenza ricostruisce la storia degli studi su Plutone per poi spiegare le motivazioni alla base della nuova classificazione nell’insieme dei pianeti nani.
2009 Anno internazionale dell’Astronomia
Galileo Galilei compì la prima osservazione della Luna con il suo cannocchiale nell’autunno del 1609.
Un gesto che ha aperto l’era dell’astronomia moderna e che quattrocento anni dopo è celebrato dall’Anno Internazionale dell’Astronomia.
“Dall’astrolabio ai telescopi orbitanti, l’evoluzione dell’ingegno umano al servizio dell’astronomia” Relatore: Paolo Recaldini
La conferenza racconta con linguaggio semplice l’entusiasmante storia dell’evoluzione dei telescopi da Galileo ad oggi e anticipa alcune notizie sui progetti futuri.
“I crateri e la geologia della Luna” Relatore: Albino Carbognani
La conferenza passa in rassegna le principali strutture geologiche della Luna, a partire dalla sua caratteristica morfologica più famosa: i crateri da impatto. Nota: conferenza disponibile a partire da gennaio 2008.
“Origine ed evoluzione dell’universo” Relatore: Paolo Calcidese
La conferenza illustra il percorso storico e scientifico che ha portato a comprendere come l’universo, concepito per millenni statico e immutabile, sia invece dinamico e in evoluzione.

VISITE GUIDATE (prezzo a persona)
adulti più di 12 anni
Visita diurna € 5,00
Visita diurna + notturna € 12,00
Visita notturna € 10,00
gruppi dalle 25 persone in su
Visita diurna € 4,00
Visita diurna + notturna € 9,00
Visita notturna € 7,00

COME ARRIVARE
L’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta si trova a 1675 metri di altezza
s.l.m. nella valle di Saint-Barthélemy, in località Lignan, frazione del Comune di Nus. Il Comune di Nus
può essere raggiunto:
• in treno con la linea Torino-Ivrea-Aosta
• in pullman con Autolinea SAVDA
• in automobile percorrendo l’autostrada A5 Torino-Aosta, uscita Nus
Dal centro del borgo di Nus si prende la strada regionale 36 e si prosegue per 16 chilometri fino a
Lignan. La salita dura circa 30 minuti, con andatura normale. L’ultimo tratto di strada per raggiungere
l’Osservatorio è chiuso al traffico non autorizzato. Si invita a parcheggiare pullman, pulmini e
automobili nella piazzetta di Lignan e salire a piedi lungo il Sentiero dei pianeti (300 metri).

Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta (OAVdA)
Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS
Saint-Barthélemy
Loc. Lignan, 39
11020 Nus (AO)
Telefono 0165770050 (dal lunedì al venerdì non festivi, ore 9.30–12.30 e 13.30–15.00)
Fax 0165770051
Home page www.oavda.it
E-mail info@oavda.it

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,609FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -