7.4 C
Milano
venerdì, Febbraio 23, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

I capolavori di Canova dall’Ermitage di San Pietroburgo

Milano, 22 febbraio 2008 – Dal 23 febbraio al 2 giugno a Palazzo Reale, nelle sale dell’ex Museo della Reggia, sarà aperta al pubblico la mostra “CANOVA ALLA CORTE DEGLI ZAR. Capolavori dall’Ermitage di San Pietroburgo”, prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con 24ORE Motta Cultura, Artematica e Edison.

In mostra una quarantina di opere, provenienti dalle raccolte dell’Ermitage, di artisti neoclassici italiani, quali Finelli, Tenerani, Bienaimé, Bartolini, Thorvalsden e sette capolavori di Antonio Canova tra cui Le tre Grazie, La Danzatrice con le mani sui fianchi, l’Amorino Alato e la Maddalena Penitente.

Alla presentazione della mostra sono intervenuti questa mattina il vicepresidente del Consiglio e ministro per i Beni e le Attività Culturali, Francesco Rutelli, l’assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi, il vice direttore dell’Ermitage Vladimir Matveev, l’amministratore delegato di Edison Umberto Quadrino, l’amministratore delegato di 24 ORE Motta Cultura Federico Motta e i curatori Sergej Androsov e Fernando Mazzocca.

“Siamo compiaciuti – ha detto l’assessore Sgarbi – che la città di Milano s’innalzi al pari delle altre città d’Europa con una proposta culturale di grande valore”.

“Le sculture di Antonio Canova e degli artisti neoclassici italiani, provenienti dal Museo dell’Ermitage – ha aggiunto – non potevano trovare migliore collocazione di quella offerta dalle belle stanze di Palazzo Reale, predisposte ad accoglierle nel compiaciuto e consonante allestimento di Roberto Peregalli e Laura Rimini, che ha creato un’assimilazione tra spazio e oggetti”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -