22.5 C
Milano
martedì, Maggio 21, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Il 17 giugno, per la prima volta, una prova scritta nazionale negli esami di terza media

Roma,  19 marzo 2008 – Si svolgerà il 17 giugno 2008 su tutto il territorio nazionale la prova scritta prevista, quest’anno per la prima volta, a conclusione del primo ciclo d’istruzione che riguarderà l’italiano e la matematica: è quanto stabilito nella circolare n. 32 del 14 marzo 2008 sugli scrutini e gli esami per l’anno scolastico 2007/2008 (da oggi disponibile sul sito del Ministero, www.pubblica.istruzione.it ) e nella direttiva n. 16 del 25 gennaio 2008.

L’introduzione di una prova a carattere nazionale, uguale per tutti gli studenti del terzo anno della scuola secondaria di primo grado che affrontano l’esame, ha la funzione di integrare gli elementi di valutazione di cui già dispongono gli esaminatori, verificando anche i livelli di apprendimento conseguiti dagli studenti in alcune discipline oggetto della stessa prova.

Rispetto al normale svolgimento delle prove d’esame dove le Commissioni predispongono appositamente i testi da assegnare, la prova nazionale si baserà invece su procedure standardizzate con impiego di prove strutturate e semistrutturate predisposte appositamente a livello centrale.

Sarà infatti l’Istituto per il sistema nazionale di valutazione, Invalsi, a predisporre i testi delle prove tra le quali il Ministro sceglierà quella da svolgere.

Quindi, saranno poco meno di 600.000 gli alunni di terza media che nel mese di giugno sosteranno l’esame di licenzia media: il primo esame del loro percorso scolastico.
�� Il 95% frequenta la scuola statale.
�� Le ragazze sono un po’ di meno (48 %), ma sono andate sicuramente
meglio: su 12.000 ripetenti le donne sono 4.000 ed i maschi 8.000
�� L’85% degli studenti ha 13 anni (l’età “giusta” per la terza media), il 4%
ha 12 anni e quindi è in “anticipo”, il restante 11% ha uno o più anni di
ritardo.
�� Gli stranieri saranno 40.000 (7.000 albanesi; 6.000 romeni, 6.000
marocchini, 3.000 cinesi, ecc.)
�� Affronteranno l’esame anche 20.000 alunni diversamente abili (il 96%
minorati psicofisici, il 3% minorati dell’udito e l’1% minorati della vista).
—–
I risultati degli esami di licenza dello scorso anno (a.s. 2006/2007):
Si sono licenziati il 97,9% dei ragazzi (il 2,1% è stato bocciato)
I giudizi sono stati:
sufficiente: 37,1% (femmine: 28,9%; maschi: 44,8%)
buono: 26,4% ( “ : 26,8%; “ 26,1%)
distinto: 19,2% ( “ : 22,0%; “ 16,6%)
ottimo: 17,3% ( “ : 22,3%; “ 12,5%)
Nelle scuole del sud più di un ragazzo su cinque (21,2%) ha conseguito il
giudizio di ottimo, mentre in quelle del nord il 13,8%
Licenziati con il giudizio di ottimo:
nord 13,8%
centro 17,2%
sud 21,2%
isole 16,5%

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -