5.8 C
Milano
martedì, Aprile 23, 2024

Proverbio: D'aprile non ti scoprire.

Array

I mastini della Costituzione al teatro Verdi di Corsico

Corsico (16 aprile 2008) – “Cari ragazzi questa meravigliosa creatura, la Costituzione, vi viene affidata perché vi vogliamo eleggere futuri guardiani di questo prezioso documento della democrazia”. Con queste parole si è aperto l’evento organizzato il 10 aprile dall’Amministrazione corsichese per celebrare il 60° anniversario della Costituzione italiana al Teatro Verdi, in occasione degli incontri dell’Università del Tempo Libero: un pomeriggio insieme a Valerio Onida, il costituzionalista eletto giudice emerito alla Corte costituzionale, cioè l’organo che si occupa di difendere e garantire i valori della costituzione entrata in vigore il 1° gennaio del 1948, che ha spiegato a tutti i presenti le radici e i valori fondamentali della nostra Repubblica.
Prima della lezione il sindaco di Corsico Sergio Graffeo ha consegnato a una delegazione di ragazzi delle scuole corsichesi il testo della Costituzione rivisto dallo scrittore Mario Lodi in un linguaggio più accessibile alle giovani generazioni. Un modo per avvicinare i ragazzi al “contratto sociale” che regola i diritti inalienabili dell’essere umano come l’uguaglianza, la libertà e la solidarietà e portarli a riflettere sull’importanza del conoscerli, per difenderli “come dei veri mastini”. Salvatore, Michela, Alessia, Marco, Gabriele, Arianna, Gianluca sono stati immortalati dai fotografi e dalla televisione con il libro tricolore in mano, contenti di poter rappresentare i loro coetanei in questa festa.
“Vorrei che questo momento – ha dichiarato il sindaco Graffeo – non si esaurisse con un semplice dono a voi ragazzi: leggete la Costituzione e sottolineate le parti che non comprendete o su cui avete domande. Poi tra qualche tempo torniamo qui, tutti insieme, e assieme al prof. Onida discutiamo di questo regalo che ci hanno fatto i padri costituenti 60 anni fa”. Presenti all’evento anche l’assessora alla Cultura Maria Ferrucci e l’assessora ai Servizi sociali Nadia Landoni, oltre a Pietro Guzzatti, rappresentante dell’ANPI – associazione nazionale partigiani d’Italia.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -