34.2 C
Milano
martedì, Luglio 5, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Cesano. Gran Trofeo d’arte, pittura, scultura e poesia "Adriano Bottarelli" alla memoria

Ultimo aggiornamento il 27 Aprile 2009 – 20:24

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 27 aprile 2009 – Domenica 10 Maggio 2009 alle ore 17,30. In Vicolo Cortuccio al n.7 – Cesano Boscone (MI) – presso la “Sala dell’Affresco”antica dimora della famiglia Brasca si terrà l’inaugurazione della mostra di pittura, scultura, poesia  con premiazione degli artisti partecipanti.

Ospiti d’onore della Manifestazione sarà Italo Mazzei, Presidente Associazione “Arte e Cultura” di Pero: parteciperranno anche il  Dott. Bruno Murgia (Poeta) , Amadio Facchini (Letterato e Interprete della Divina Commedia),  la Baronessa Soares Maria Lucia, (Pittrice-direttore artistico di eventi socio-culturali), Massimo Mainardi ( Esperto di Cultura Celtica). Con la partecipazione straordinaria dello scrittore Nino Di Paolo che ci presenterà i suoi libri (Il primato della pietà – Anno Santo 1975 ).

Bibliografia

Adriano Bottarelli (Bedizzole 1924-Brescia il 3-3-2008) era iscritto da tempo all’Accademia Italiana del Terzo Millennio di Milano. Con lui scompare uno tra i più significativi poeti e pittori Italiani. Per questo gli abbiamo dedicato un Gran Trofeo alla memoria. Adriano Bottarelli è nato a Bedizzole (Bs) nel 1924 è deceduto a Brescia il 3-3-2008. Pittore impressionista e poeta, già docente nelle scuole elementari e medie in Italia e Svizzera, per la pittura è stato allievo del maestro Lorenzo Favero di Brescia ed ha conseguito anche il diploma al corso di cultura artistica e storica alla Pinacoteca di Brera nel 1963.

Altre notizie su di lui le potete trovare sul sito internet: www.venziart.com.
L’Accademia Italiana insieme alla moglie Iole Gazzaniga, vuole ricordarlo per tutti quei valori morali e artistici che c’erano in Lui, per questo vi invitano a partecipare all’inaugurazione del “Gran Trofeo”, per conoscere meglio questa straordinaria persona. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni poetiche.
Durante il corso della sua vita artistica ha ricevuto importanti riconoscimenti sia per la pittura che per la poesia. L’ultimo libro pubblicato alla memoria “ Nel gioco della sera” a cura della moglie Iole per conto della Casa Editrice Ibiskos Ulivieri.

PURTROPPO, SE NE VA IL GIORNO

E, dipingere vorrei,
nella pallida luce
di sentieri di luna,
per prati
il calice della sera,
alla visione suadente
del mio sguardo a te,
dolce colombella
del mio sogno.

Solo le labbra toccherò
con queste mani
che proteggono i freschi
fiori dell’infanzia,
per la frangia odorosa
dei tuoi aneliti.

Purtroppo,
se ne va il giorno
dei miei propositi,
dolcemente soffice e caldo,
con i suoi sbocciati fascini
del bello,
al calar della sera
nel calice
delle mie memorie.

FIORI DI NEVE PER LE VIE

Fiori di neve per le vie
sui ciottoli del greto,
sui freddi rami senza gridi,
nel buio che sgomenta
sui fuochi di gioia
dei pensieri.

E, tra le voci consunte
dei ricordi,
in questa notte d’amore,
immacolata
d’intime dolcezze,
come una volta
ti stringerò la mano
sul sentiero radioso
dei sogni,
verso estuari di luce.

Vittorio Aggio

(aggiornato  il 1° maggio 2009)

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -