28.2 C
Milano
venerdì, Maggio 20, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Rozzano, approvato il piano integrato di "Valleambrosia sud"

Ultimo aggiornamento il 15 Settembre 2009 – 19:03

(mi-lorenteggio.com) Rozzano, 15 settembre 2009: Il Consiglio Comunale di Rozzano, a notte fonda, ha approvato con larga maggioranza il Piano Integrato di Intervento denominato “Valleambrosia Sud”, grazie al quale proseguirà il risanamento della frazione. Il gruppo Rozzano per D’Avolio, nell’intento di continuare
l’opera di riqualificazione di quella parte della città, ha sostenuto con convinzione la delibera. Gli elementi di pregio dell’operazione, indicati dall’assessore Gaeta nell’introduzione e sottolineati nel corso del dibattito dal
capogruppo ing. Masini, sono molteplici: “si mette mano ad una frazione che – definita dall’opposizione la più brutta di Rozzano – necessita di separare e ordinare le funzioni produttive ed abitative” dichiara l’ing. Masini, “e lo si è definito conservando sul territorio una realtà aziendale importante, la Mascherpa, che verrà de localizzata nell’area industriale di Quinto Stampi. La realizzazione di spazi pubblici a verde, piste ciclabili, zona pedonale e la costruzione di un polifunzionale per offrire servizi concretialla frazione sarà il perfetto compimento di questo altro importante intervento su Valleambrosia”.
L’opposizione, arroccata su pregiudiziali e richieste di sospensiva derivanti da una lettura solo formale del testo,
non ha portato elementi di qualificazione al dibattito. Anzi, da amministratori di vecchia data, o da gruppi che sostengono in Regione attività legislativa disordinata nel settore delle costruzioni come il recupero dei sottotetti ed il piano casa, si sono sentiti strali per la non validità dell’intervento ma, al contempo, attese per piani magici di trasformazione di tutta la frazione in un sol colpo, che poco hanno a che fare con la politica possibile. Valleambrosia non è stata oggetto di intervento per decenni, e solo la capacità dell’amministrazione D’Avolio è stata in grado di far coincidere interesse pubblico e privato in modo tale da consentire un’operazione di questo pregio.

Redazione

Articolo precedenteFilo, forbici e fantasia a Binasco
Articolo successivo“RUGBY NEI PARCHI”

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -