28 C
Milano
giovedì, Maggio 19, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Piano Casa. Anche il Popolo della Libertà di Corsico replica alla maggioranza

Ultimo aggiornamento il 16 Ottobre 2009 – 14:35

(mi-lorenteggio.com) Corsico, 16 ottobre 2009 – Siamo in campagna elettorale e l’attuale maggioranza che governa Corsico ha davvero molta voglia di dare cattive informazioni ai cittadini.
Ci riferiamo in particolare al comunicato stampa in merito al “Piano casa”.
Nell’ultimo Consiglio Comunale, i gruppi di minoranza hanno abbandonato l’aula, ma non perché vogliano cementificare Corsico… anche perché sarebbe quasi impossibile! Quali spazi sono rimasti per edificare? L’attuale maggioranza ha già provveduto abbondantemente a far costruire ovunque sul territorio.
In questi dieci anni l’amministrazione Graffeo, appoggiata dalla sua maggioranza, ha urbanizzato tutto e, se possibile, pure di più.
E’ sufficiente passeggiare nel centro storico della città per ammirare lo scempio: una delle più belle corti di Corsico (la cd. Corte Cipollini) è stata sostituita da una palazzina moderna alta quattro o cinque piani!
E l’area dove insiste la Hitman? La maggioranza ha approvato un progetto per far edificare due palazzi da sessanta appartamenti ciascuno, per un totale di 120 appartamenti e oltre 200 box. Anche questo ci pare una scelta scellerata di dannosa cementificazione a danno dei cittadini.
Questi signori della maggioranza accusano i gruppi di minoranza di aver messo in atto un comportamento scorretto e sanno perfettamente che questo modo di comportarsi è proprio della politica e che laddove essi (intendendo la loro corrente politica) sono minoranza (nel Consiglio Comunale di Milano e in Parlamento, per esempio), viene da loro stessi praticato frequentemente.
Ci accusano anche di voler danneggiare i cittadini… ma anche qui: cosa si potrebbe fare di più rispetto a ciò che loro stessi hanno già fatto?
Pensiamo alla situazione critica della gestione della mensa scolastica (i genitori si lamentano delle condizioni igienico-sanitarie, della scarsa qualità dei prodotti e della scarsa quantità dei cibi serviti ai bambini), pensiamo all’aumento delle tariffe, al costo del pasto, alla pessima manutenzione degli edifici scolastici che hanno pareti scrostate, tetti dai quali piove nelle aule, scarsissimo rispetto delle norme di sicurezza…
Ricordiamoci dell’introduzione dell’addizionale comunale sull’IRPEF: 1.700.000 euro per il triennio 2008/2010!
E ancora migliaia di euro spesi in maniera scriteriata: ad esempio per l’acquisto dei locali di via Roma pagati 450.000 euro per anni inutilizzati!

Consigliamo un esame di coscienza prima del lancio di accuse gratuite e ingiustificabili.

Il PdL è rispettoso delle Istituzioni e ha sempre assunto (e sempre continuerà a farlo) posizioni che tengano conto IN PRIMO LUOGO dei problemi della Città e dei cittadini di Corsico.

PdL Corsico

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -