15.1 C
Milano
martedì, Maggio 21, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Tutto pronto per il Bià Jazz Festival 2010

(mi-lorenteggio.com) Abbiategrasso, 01 marzo 2010 – Il Bià Jazz Festival è un’evento organizzato dal Circolo ARCI “Arcipelago” di Abbiategrasso (MI) in collaborazione con la cooperativa Rinascita Abbiatense che ospita la manifestazione e presso cui ha sede il circolo stesso. Dal 2007, anno della sua prima edizione, il Bià Jazz coinvolge non solo artisti importanti ma anche quelle “nuove leve”che all’organizzazione piace vedere in azione con il loro bagaglio di entusiasmo, tecnica e innovazione; un mix micidiale che non sempre riesce a trovare occasioni e contesti in cui potersi esprimere. La cornice è quella della (ex) discoteca della Coop Rinascita in cui gli immutati allestimenti anni ’70 sanno dare alle performance una carica emotiva sconosciuta ad altri contesti. Un luogo atipico in cui convivono diverse generazioni: dai giovani impegnati nell’organizzazione delle attività agli anziani che nel bar sottostante giocano a briscola. E’ anche grazie a questa "ambientazione" che il festival jazz ritrova la sua più genuina dimensione: quella popolare. Perchè il jazz non nasce nei teatri e nemmeno in chiostri rinascimentali, ma nei luoghi legati alla quotidianità delle persone. In una vecchia “Casa del Popolo” per esempio.
Direttore artistico della manifestazione è il maestro Massimo Colombo.
Prevendite biglietti presso la Coop Rinascita via Novara,2 Abbiategrasso e l”Acacia V.le G. Sforza, 36 Abbiategrasso

-sabato 6 marzo 2010 h 21.00: Swing with Django + Arup Kanti Das – Denis Stern duo
-sabato 13 marzo 2010 h 21.00:Trio Gaudì + Attilio Zanchi – Mauro Grossi – Marco Castiglioni (Ars trio)
-domenica 14 marzo 2010 h 21.00: Michael Rosen – Paolo Birro duo

Sabato 6 marzo 2010 h 21.00 ingresso 6 euro

SWING WITH DJANGO
Diego Antonucci – chitarra
Andrea Cassaro – contrabbasso
Mattia Garavaglia – chitarra
Paolo Traino – batteria
Nel centenario della nascita di Django Reinhardt, Bià Jazz ospita una formazione che non si limita a riproporre i classici del geniale chitarrista gitano, ma li rivisita in modo originale e variegato. E’ un omaggio alla tradizione “manouche”, caratterizzata da fughe, velocità e virtuosismi. Un viaggio per scoprire le origini del jazz europeo, quello nato fuori dai confini geografico-culturali della musica afroamericana.

ARUP KANTI DAS (percussioni)– DENIS STERN (chitarra) duo
Introdurre il festival con i ritmi della word music può far storcere il naso ai jazzofili più ortodossi. Se però pensiamo all’influenza che i raga indiani o la musica mediorientale hanno nel jazz contemporaneo, ecco che questa scelta diventa indispensabile per capire un genere che fa della contaminazione una ragione d’essere. Arup Kanti Das da più di trent’anni approfondisce lo studio delle tabla e da circa venti promuove la musica classica indiana in tutta Europa sperimentandone il connubio con altri generi. Denis Stern è un chitarrista russo che ha vissuto a lungo in Israele (studiando gli srumenti a corde locali) e in Spagna dove ha contribuito all’elaborazione del “Nuevo Flamenco”.

Sabato 13 marzo 2010 h 21.00 ingresso 6 euro

MARCO CASTIGLIONI (batteria) – MAURO GROSSI (pianoforte) – ATTILIO ZANCHI (contrabbasso) (Ars trio)
Un trio che ha scelto di mettere le singole capacità strumentali al servizio dell’improvvisazione simultanea e collettiva. Il loro primo lavoro “Distanze” (Real, 2006) è considerato dalla critica uno dei tentativi meglio riusciti per portare la formula del trio jazz al di là degli steccati stilistici per abbracciare una concezione di “musica totale” in cui tutto è consentito purché venga dal cuore. Le distanze tra un preludio di Debussy e un canto popolare palestinese diventano perciò brevi, per fondersi in un unico ed elegante tributo al jazz moderno. Bià Jazz ospita una delle prime esecuzioni pubbliche del loro nuovo CD (in uscita) “Songs against the war” basato su canzoni antimilitariste di varia provenienza.

TRIO GAUDI’
Giovanni Cardillo – violino
Silvia Nicola – pianoforte
Alessio Terranova – clarinetto
Attraverso le potenzialità della formazione violino-clarinetto-pianoforte, il trio ricerca un linguaggio personale che consenta una rilettura in chiave moderna degli autori più audaci del ‘900: da Dvorak a Berg passando da Piazzolla a Galliano. Grande tecnica al sevizio di energia ed espressività.

Domenica 14 marzo h 21.00 ingresso 6 euro

PAOLO BIRRO (pianoforte) – ALAN MICHAEL ROSEN (sax) duo
Brani originali caratterizzati da una spiccata vena melodica ed eseguiti da due musicisti tra i più quotati e richiesti del panorama jazz italiano (…e non solo). Questo il biglietto da visita di un duo in cui il background americano di Rosen e la sua esperienza più che ventennale sulla scena europea, si fondono con il lirismo e l’eccezionale tecnica strumentale di Birro. Un concerto dove il jazz divora tutto: dalle origini est-europee del sassofonista alla formazione classica del pianista..

BIA’ JAZZ FESTIVAL 2010
Cooperativa Rinascita Via Novara, 2 Abbiategrasso (MI)
www.myspace.com/biajazzfest

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -