22.1 C
Milano
mercoledì, Maggio 22, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Chiusura dell’Alzaia del Naviglio Grande, il Sottosegretario Mantovani assicura il proprio impegno

(mi-lorenteggio.com) Arconate, 25 marzo 2010– Si è appena concluso il sopralluogo sull’alzaia del Naviglio Grande da parte del Sottosegretario alle Infrastrutture nonché Sindaco di Arconate, Mario Mantovani, a Boffalora sopra Ticino.

A poco meno di due settimane dalla manifestazione che vide la partecipazione di 2mila persone che hanno chiesto a gran voce la riapertura della pista ciclopedonale, il Sottosegretario Mantovani, unitamente al Provveditore delle Opere pubbliche delle regioni Lombardia e Liguria e all’ingegnere capo del Ministero, ha voluto, infatti, incontrare la presidente del Parco del Ticino, Milena Bertani e i primi cittadini di Boffalora, Curzio Trezzani, di Bernate Ticino, Osvaldo Chiaramonte e di Turbigo, Laura Mira Bonomi, per affrontare la questione relativa alla chiusura dell’Alzaia del Naviglio.

“Lavoreremo su due piani – ha dichiarato il Senatore al termine dell’incontro avvenuto nel Municipio di Boffalora – uno tecnico ed uno legislativo. L’ufficio tecnico del Provveditorato (che ha sede a Milano, ndr), metterà a disposizione le proprie competenze per l’elaborazione di eventuali progetti che prevedano la realizzazione di forme di protezione lungo il Naviglio, compatibili con i vincoli ambientali. Dal punto di vista legislativo si lavorerà invece per intervenire su norme desuete e leggi ostative. La Regione sono certo collaborerà con noi per addivenire ad una rapida soluzione del problema”. Sollecitato sulla tempistica, Mantovani ha affermato che “entro un mese dovremmo essere pronti per l’uso pedonale dell’alzaia”.

“La sentenza del Tribunale dopo l’incidente mortale avvenuto lo scorso anno – ha detto la Presidente del Parco del Ticino, Milena Bertani – ha messo in evidenza problemi che non riguardano solo il Naviglio”. “Speriamo che il nostro Naviglio – ha detto Laura Mira Bonomi – possa avere quindi delle deroghe per non avere parapetti, in modo da avere il canale che abbiamo sempre avuto. E’ impensabile non far transitare i pedoni lungo l’alzaia. Siamo disposti – ha aggiunto il Sindaco di Turbigo – a privarci della pista ciclabile in attesa che vengano emesse le attese deroghe”.

I Sindaci di Boffalora e Bernate, dopo aver espresso un ringraziamento al Senatore per l’interessamento e l’impegno, hanno dichiarato: “L’ideale è proprio ripristinare la pedonalizzazione sul Naviglio e, per il futuro, auspichiamo maggiori controlli in modo da multare chi non rispetterà i limiti imposti dal Codice della strada”. Ha concluso Trezzani: “Il Naviglio è così da 500 anni, così deve restare, tornando alla ciclabilità che è fondamentale”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -