15.1 C
Milano
martedì, Maggio 21, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Trezzano, pregiudicato freddato in casa con colpi di piccolo calibro

(mi-lorenteggio.com) Trezzano sul Naviglio, 02 aprile 2010 – Nel tardo pomeriggio di oggi, tra le 17.30 e le 18.00, un pregidicato ai domiciliari, Sergio Cozzoli, detto Sergino, nato  Trani  nel 1953, residente in via Leonardo da Vinci, 203,  con precedenti penali per droga e usura, è stato trovato agonizzante e in fin di vita da alcuni parenti, che hanno chiamato i soccorsi, in quanto presentava ferite da arma da fuoco.

Sul posto sono intervenuti un’ambulanza della locale croce e l’elisoccorso dal Niguarda, ma, purtroppo, l’uomo è deceduto al suo arrivo all’Humanitas di Trezzano, dopo esser entrato in sala operatoria.

L’ingresso allo stabile

 

Mentre,  tocca ai Carabinieri della Compagnia di Corsico ricostruire la dinamica del delitto e soprattutto il movente nonchè in queste ore stanno passando a setaccio la vita dell’uomo.

Da quanto si apprende, da una prima inufficiale ricostruzione, l’uomo è stato raggiunto con meno di cinque colpi di arma a piccolo calibro, sparati da vicino al torace e a un fianco, dopo aver  aperto la porta d’ingresso. Il numero dei proiettili non è stato ancora confermato. Dalla dinamica, sembrerebbe che l’uomo conoscesse la vittima, in quanto ha aperto la porta. Oltre all’ingresso al civico 203, l’edificio ha un altro accesso sempre aperto come riferisce una vicina di casa, dal quale si può accedere, senza problemi.

In serata, dopo la ricostruzione della scena del crimine, le indagini per far luce sulla violenta morte, si sono indirizzate verso il mondo dello spaccio della droga.

Tra i vicini, nessun commento, in quanto dicono o di non conoscerlo o che era una persona normale e tranquillo.

Vittorio Aggio

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -