24.1 C
Milano
martedì, Agosto 16, 2022

Proverbio: Alla Madonna di agosto (15 Agosto) si rinfresca il bosco. Per san Rocco (16 Agosto) la rondine fa fagotto

Array

Opera. I led ed il fotovoltaico a scuola per salvare la cassa e l’ambiente

Ultimo aggiornamento il 25 Agosto 2010 – 12:57

(mi-lorenteggio.com) Opera, 25 agosto 2010 – Con l’approssimarsi del ritorno a scuola dei bambini della materna Don Milani si è concluso un altro importante intervento dell’Amministrazione Comunale dimostratasi molto attenta alla manutenzione ed ammodernamento delle vecchie strutture dei plessi scolastici presenti sul territorio.
“Un impegno preciso – le parole del Sindaco Ettore Fusco – che abbiamo preso con i cittadini che da sempre lamentano lo stato di abbandono delle scuole. Manutenzioni, ammodernamenti, sicurezza, risparmio energetico e attenzione per l’ambiente sono le nostre priorità che grazie all’impegno profuso da tutta la Giunta – precisa il primo cittadino – stiamo portando avanti con successo”.
La scuola di Via San Bernardo, già interessata dall’intensa ristrutturazione della scorsa estate, è appena stata ulteriormente ritoccata e resa più luminosa grazie alla sostituzione del vecchio impianto di illuminazione con l’impiego della nuova tecnologia a led.
I vecchi neon sono stati rimossi e sostituiti con la posa di 155 corpi illuminanti a led in tutta la scuola. Il risparmio energetico previsto con il nuovo impianto è di almeno il 50% rispetto ai vecchi tubi bianchi ed il risultato ottico è di gran lunga più soddisfacente con un aumento pari almeno al 30% di illuminazione in più grazie alle nuove lampade.
Il Comune di Opera risparmierà ogni anno alcune migliaia di euro sulla bolletta dell’energia elettrica grazie ad una riduzione di consumo pari a oltre 15mila kilowatt ed otterrà un’emissione annua di gas co2 ridotta di oltre 8mila kilogrammi con i benefici per l’ambiente che questa comporta.
Nel mese di settembre alla nuova tecnologia a led sarà affiancata la realizzazione di un moderno impianto fotovoltaico da 7,2 kilowatt mediante la posa di 30 pannelli in silicio policristallino per sfruttare l’energia prodotta dal sole e risparmiare ulteriormente sulla fornitura di energia elettrica con un occhio di riguardo all’ambiente.
I pannelli posati sul tetto dell’edificio scolastico consentiranno una produzione di oltre 8500 kilowatt con un risparmio ulteriore di emissioni gas co2 annualmente immessi nell’atmosfera pari a 4200 kilogrammi ed oltre alle minori spese previste per l’approvvigionamento di energia elettrica, necessaria al funzionamento della scuola, sono previsti anche introiti per quella parte di energia prodotta e non utilizzata che viene introdotta nella rete e ceduta al gestore con un ricavo per l’Ente Pubblico.
“Vogliamo il meglio per i nostri figli – ha concluso il Sindaco Fusco – e stiamo lavorando per lasciare loro in eredità un mondo migliore di quello che il degrado diffuso e le logiche affaristiche della società moderna hanno dato a noi da gestire”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,616FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -