22.4 C
Milano
domenica, Agosto 14, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Array

Cesano Maderno. Aperta la settima edizione dell’Université d’été, Colucci: "Paesaggio, non solo elemento estetico"

Ultimo aggiornamento il 25 Agosto 2010 – 18:57

(mi-lorenteggio.com) Cesano Maderno, 25 agosto 2010 – Nella giornata di apertura della settima edizione dell’Université d’été che a Cesano Maderno vede riuniti un centinaio di persone provenienti da tutta Europa per confrontarsi, in particolare, sul rapporto che i giovani hanno con la Convenzione Europea del Paesaggio, è intervento l’assessore regionale ai Sistemi verdi e Paesaggio Alessandro Colucci.
Nel suo intervento, Colucci ha ricordato come il presidente Formigoni, istituendo una nuova delega specifica che ricomprende competenze attorno ai parchi, le aree protette, le foreste, il paesaggio, ha manifestato nel concreto la forte attenzione e la sensibilità di Regione Lombardia attorno alla questione del verde e del paesaggio.
«Paesaggio – ha sottolineato l’assessore – visto non solo come elemento estetico ma con una ben più ampia concezione: capacità di garantire sviluppo e competitività, come richiesto da imprese, mondo produttivo e dalle famiglie, mantenendo nel contempo una grande attenzione per le tradizioni, la cultura, l’ambiente e le esigenze del territorio».

 «Obiettivi questi raggiungibili nella sua globalità – ricorda Colucci – solo in presenza di azioni armoniche e condivise tra le diverse istituzioni (Parlamento europeo e Governo nazionale, Province ed Enti locali), a favore di un risultato finale di qualità del paesaggio che a noi piace definire in un unico termine: bellezza».
«Non va dimenticato mai che Regione Lombardia, uno dei cinque motori d’Europa – ha concluso l’assessore regionale Colucci – con il suo 25% del Pil nazionale e 9 milioni di abitanti ha bisogno di garantire sviluppo e ricchezza, perché un luogo depresso non è certamente un luogo attraente. Tutto ciò nel quadro di uno sviluppo sostenibile e di una politica urbanistica che non distrugga e contestualmente rispetti cultura e tradizioni dei nostri territori».

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -