8.9 C
Milano
venerdì, Febbraio 23, 2024

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Emergenza casa a Opera: soluzione possibile con l’intervento di Aler

(mi-lorenteggio.com) Opera, 13 aprile 2011 – Aumento del numero di alloggi che la proprietà mette a disposizione degli inquilini a canone agevolato, probabile intervento di Aler in soccorso delle famiglie sfrattate e possibili interventi di soggetti terzi, come ad esempio fondazioni o istituzioni, che valutino la possibilità di acquisire alloggi per trasferirne l’usufrutto agli inquilini bisognosi: questo quanto ha riportato il sindaco di Opera, Ettore Fusco, nel corso dell’assemblea tenutasi, ieri sera, nel complesso Sporting Mirasole di Noverasco. Nel corso dell’incontro, nell’ex quartiere Enpam oggi interessato dalla dismissione degli alloggi per decenni di proprietà dell’ente previdenziale dei medici, i relatori hanno aggiornato una quarantina di inquilini su quanto avvenuto negli incontri del tavolo istituzionale in Regione ed il comitato “no sfratti” ha illustrato una proposta di acquisto in blocco da parte di soggetti non ancora definiti con contributi auspicabilmente pubblici ma che “potrebbero anche essere di privati – come ha dichiarato il coordinatore del comitato Franco Francia – visto che l’operazione è remunerativa e sta in piedi da sola”.
All’incontro hanno partecipato oltre al Sindaco Fusco, il Consigliere regionale Mirabelli, i consiglieri provinciali Gandolfi, Gatti e Achilli, alcuni rappresentanti dell’Amministrazione comunale tra cui il Vicesindaco Antonino Nucera, l’Assessore di Noverasco Maria Pia Gimmillaro e qualche consigliere comunale. Questi, con i coordinatori dei partiti politici ed alcuni militanti degli stessi, hanno praticamente costituito la metà del pubblico presente in sala.
“I cittadini sono sfiduciati per la presenza di tanti politici – le parole del Sindaco Ettore Fusco – che vengono a parlare di cose che non conoscono con troppe imprecisioni per il solo gusto di farsi vedere pubblicamente e compiacere i propri colleghi di partito presenti sul territorio che ne possano così sbandierare un interessamento che, di fatto, si concretizza esclusivamente in demagogiche dichiarazioni di solidarietà”.
Nel frattempo i lavori con gli uffici dell’Assessorato alla casa di Regione Lombardia stanno portando ai risultati sperati: “si vuole dare una risposta concreta alle famiglie bisognose di aiuto costituite da persone con difficoltà economiche o di altra natura” ha dichiarato Ettore Fusco. Quindi, se si giungerà ad una soluzione per molte famiglie a cui la proprietà non cessa di notificare avvisi di sfratto è grazie all’intervento di Aler che si sta formalizzando dietro le sollecitazioni del sindaco. Un percorso parallelo ai lavori del tavolo istituzionale che procedono serrati.
“Una proprietà sorda – conclude il Sindaco Fusco – a cui da anni facciamo richieste che restano inascoltate e che persino alla Regione ha detto di no su ogni fronte”. “Ma non è finita – annuncia il suo Vicesindaco Antonino Nucera – poiché adesso ci muoveremo nei confronti della proprietà vagliando attentamente ogni sua mossa e valutando la legittimità di ogni atto o azione svolta dalla stessa”. Proprio a tale fine è in fase di istituzione una nuova Commissione comunale straordinaria che si occuperà di mettere sotto la lente di ingrandimento il quartiere Sporting Mirasole dalla sua nascita fino ad oggi.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -