14.1 C
Milano
domenica, Maggio 26, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Bormio. FIS Alpine Ski World Cup, gli assessori in pista premiano i vincitori

(mi-lorenteggio.com) Milano, 29 dicembre 2011 – Sono stati premiati dagli assessori regionali lombardi i vincitori dell’ultima gara del 2011 di Coppa del mondo, che si è disputata lungo i 3.270 metri della pista Stelvio. I primi tre classificati della discesa libera maschile, FIS Alpine Ski World Cup, sono stati lo svizzero Didier Defago in 2.01.81 (premiato dall’assessore regionale allo Sport e Giovani Monica Rizzi, con il presidente del CONI Lombardia Pier Luigi Marzorati), il suo connazionale Patrick Kueng in 2.02.10 (premiato dall’assessore regionale al Commercio, Turismo e Servizi Stefano Maullu, con il sindaco di Bormio Giuseppe Occhi) e l’austriaco Klaus Kroell in 2.02.23 (premiato dall’assessore regionale alla Sanità Luciano Bresciani, con l’assessore a Turismo, Sport ed Emigrazione della Provincia di Sondrio Alberto Pasina).

INVESTIRE SUI GIOVANI CAMPIONI – "Ancora una volta – ha detto Monica Rizzi – Bormio si rivela una delle tratte principali e migliori della Coppa del Mondo. E’ importante investire sulle scuole giovani dello sci per far sì che anche la Lombardia possa avere, in futuro, nuovi campioni che possano dare lustro a questo straordinario sport e alla nostra regione. Il mese scorso, con l’Open Day, abbiamo aperto le porte, gratuitamente, delle scuole sci e snowboard lombarde, ai bambini dai 4 ai 13 anni, con lezioni gratuite collettive. E’ necessario continuare a coinvolgere i nostri ragazzi negli sport invernali, fin da bambini, per fare in modo che, anche in Lombardia, lo sci possa avere nuovi campioni".

SPORT E SALUTE BINOMIO VINCENTE – Soddisfatto anche l’assessore regionale alla Sanità Luciano Bresciani. "Lo sport e la salute – spiega Bresciani – sono da sempre un binomio vincente, non solo perché l’attività fisica aiuta a mantenere un corpo sano e vitale, ma anche perché ci spinge a superare i nostri limiti, dimostrando come attraverso di essa si riescano a imparare i valori della coesione e del gioco di squadra. Con lo sport crescono sia l’individuo sia la nostra comunità, poiché chi lo pratica difficilmente andrà in giro in discoteca fino a tarda notte, ma assumerà regole e comportamenti sani; sono onorato di essere qui a premiare ragazzi che aiutano a far conoscere questi valori".

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -