15.8 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Commercio. Il Comune di Milano proroga sino a marzo le intese sugli orari e le aperture domenicali

(mi-lorenteggio.com) Milano 13 gennaio 2012 – Sono state approvate oggi dalla Giunta comunale le linee d’indirizzo che disciplinano gli orari di apertura degli esercizi commerciali in sede fissa e per i pubblici esercizi, nonché delle aperture domenicali e festive sino al 23 marzo 2012. L’apertura sarà consentita dalle ore 07.00 alle ore 22.00 per non più di 13 ore consecutive nelle sole giornate di domenica 29 gennaio, domenica 5, 19, 26 febbraio e domenica 4 e 18 marzo 2012.

“Sono linee d’indirizzo necessarie per consentire all’Amministrazione di ovviare ai vincoli della legge ‘Salva Italia’, che in termini di liberalizzazioni degli orari del commercio va a ledere profondamente l’autonomia comunale. La questione degli orari, poi, riguarda un potere del Sindaco non derogabile, a presidio della civile convivenza tra i pubblici esercizi e il diritto al riposo dei residenti”, commenta l’assessore al Commercio, Attività Produttive e Turismo Franco D’Alfonso.

“Una delibera – prosegue D’Alfonso – i cui contenuti sono il frutto di quanto stabilito, sin dal mese di novembre, nell’apposito tavolo di concertazione tra le categorie interessate, in cui sono state assunte decisioni che ponderano con attenzione l’esigenza di salvaguardare il commercio, con la doverosa valutazione dell’onere che ricade sui lavoratori del settore sia nella grande distribuzione sia nel commercio di vicinato, stabilendo precise regole sino al 23 marzo prossimo, in attesa che la Regione Lombardia adegui il proprio ordinamento giuridico nel termine dei 90 giorni previsti dal già richiamato Decreto Legge 201/2011”.
“Vista la variegata composizione merceologica degli operatori e delle categorie coinvolte – conclude D’Alfonso – useremo questo periodo temporale per continuare nella nostra attività di concertazione e di confronto, affinché si possa giungere a una soluzione ampiamente condivisa tra Comune, Regione, sindacati e associazioni di categoria.”
Il provvedimento adottato dalla Giunta è immediatamente eseguibile.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -