15.1 C
Milano
martedì, Maggio 21, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Coro di giovani per la Giornata della Vita all’ospedale di Magenta

(mi-lorenteggio.com) Magenta, 17 gennaio 2012. Nel quadro della XXIII rassegna “Musica in Ospedale”del progetto IRIS-OSPEDALE APERTO, il Centro di Aiuto alla Vita (CAV)*, associazione Onlus che opera all’interno degli ospedali di Magenta e Abbiategrasso presenta la quarta edizione del concerto dedicato alla 34a “Giornata nazionale per la Vita” che quest’anno cadrà domenica 5 febbraio.
Per l’occasione, e per la prima volta al Fornaroli, è stato invitato il coro del liceo Quasimodo di Magenta, proprio per sottolineare quanto i giovani, che sono i bambini di appena ieri, siano la forza e la bellezza in cui sperare.
Il complesso vocale, che si avvale anche di alcuni studenti strumentisti, si esibirà nella Sala della Rotonda dell’ospedale magentino giovedì 26 gennaio alle 20.45.
Nato nel 2003 su proposta su proposta della prof.ssa Ornella Maltagliati, ha l’obiettivo di offrire agli studenti la possibilità di effettuare nuove esperienze di apprendimento, incrementando le possibilità di socializzazione e di interscambio fra gli studenti delle varie classi.
Diretto dal maestro Remigio Lacava che ha contribuito all’iniziativa con entusiasmo e totale appassionata disponibilità, il QuasimCORO è una realtà viva ed inserita nella ricca tradizione musicale del nostro territorio avendo partecipato a diverse manifestazioni come “La giornata della memoria”, “L’ambrogino d’oro di Boffalora”, “La notte bianca di Abbiategrasso” e l’appuntamento annuale con il tradizionale “Voci in Coro” di Magenta.
QUASIMCORO proporrà un programma molto brioso e “giovane”con l’esecuzione di brani gospel, brani dal film “Il re Leone”, i pezzi più famosi del musical “Mamma mia”, canzoni da un moderno repertorio spagnolo, ed infine i Beatles e i Queen.
Il CAV ha diramato l’invito al concerto anche a tutte le parrocchie dell’abbiatense e del magentino in quanto la “Giornata nazionale per la Vita” , che quest’anno ha come titolo “educare alla pienezza della vita”, ha il patrocinio del Consiglio Episcopale Permanente.
Saranno presenti in sala i Volontari della Croce Bianca, dell’AiCiT (Associazione Intervento Contro I Tumori) e dell’AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) di Magenta che provvedono all’accompagnamento dei pazienti dalla loro camera alla sala del concerto, affiancati dai Volontari della Protezione Civile e dai Vigili del Fuoco di Magenta.
Al termine il pubblico riceverà in omaggio le primule appena sbocciate offerte da Ortofloricoltura Zanzottera di Magenta.

*CENTRO DI AIUTO ALLA VITA ABBIATEGRASSO – MAGENTA
Il Centro di Aiuto alla vita Abbitegrasso – Magenta è un’associazione di volontariato sorta nel 1987 al fine di promuovere una cultura di accoglienza alla vita e di sostenere concretamente una maternità non desiderata o difficile. Fin dalla sua nascita opera all’interno della stessa struttura ospedaliera, prima ad Abbiategrasso, dal 2002 presso il presidio ospedaliero di Magenta e dal 2006 presso l’ospedale di Legnano, in collaboarazione con il Cav “Daniela Gulden”. L’Associazione ha stipulato con la Direzione Generale dell’Ospedale una convenzione che garantisce, in conformità con i fini della stessa legge 194 sull’interruzione di gravidanza, la presenza del volontariato a favore della vita. I volontari che operano all’interno del Cav hanno contatti con donne che si trovano nelle più diverse situazioni personali, materiali o psicologiche: donne per le quali l’aborto è una possibilità, sia stata o no già presa una decisione. L’operatore Cav che le accoglie instaura un rapporto di ascolto, dialogo personale e condivisione dei problemi, creando premesse concrete affinché la vita iniziata possa essere gioiosamente accolta. I colloqui personali sono volti a rimuovere le cause sociali, economiche, culturali, familiari o psicologiche che possono indurre una donna ad abortire e la sostengono nella relazione con il bambino che attende durante tutto il periodo della gravidanza e nella primissima infanzia. L’esperienza accumulata in tanti anni e la vita di tutti i giorni a contatto con tante donne che hanno vissuto o stanno per vivere il dramma dell’aborto ci spingono a testimoniare che è possibile prevenire tale gesto condividendo il peso che spesso una gravidanza indesiderata o difficile comporta. Ad ogni mamma bisognosa viene fornita l’attrezzatura necessaria per lei in gravidanza (vestiti premaman, medicine, visite specialistiche extra ecc) e per il bambino (carrozzina, lettino, eventuale latte in polvere, alimenti per lo svezzamento e corredino con cambio fino all’anno). Laddove siano presenti gravi difficoltà economiche o abitative, il Cav può provvedere anche a un contributo in denaro o offre la possibilità di accoglienza in case mamma/bambino. Il Cav lavora in rete con tutti i servizi sociali dei comuni del magentino e dell’abbiatense, con la Asl Milano 1 e con vari consultori; inoltre collabora con molte Caritas parrocchiali e con il banco di solidarietà di Abbiategrasso e Vittuone. Nel 2011 i soci dell’Associazione sono stati 250, le volontarie impegnate nelle due sedi sono state 22.
Il presidente del CAV Magenta.-Abbiategrasso è la Dr.ssa Teresa Ceni.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -