13.7 C
Milano
sabato, Maggio 18, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Corsico. Fa il pieno di benzina e scappa. Beccato!

(mi-lorenteggio.com) Corsico, 10 febbraio 2011 – La costruzione di una fitta rete di relazioni con il territorio, la scelta di instaurare un rapporto costante di fiducia con gli esercenti, la dimostrazione che se ci si rivolge alla Polizia locale i responsabili vengono identificati e assicurati alla giustizia ha permesso di beccare un nuovo ladro di benzina.

Con una Golf si è fermato a un distributore lungo la Nuova Vigevanese. Ha fatto il pieno, 82 euro. Ha dato l’impressione di voler cercare i soldi. Si è guardato in giro, per avere la certezza di essere sufficientemente lontano dal gestore, ed è scappato. Pensando di farla franca. Invece le telecamere a circuito chiuso hanno ripreso tutto. E, in seguito a una denuncia al locale comando della Polizia locale, il responsabile è stato identificato in poche ore al quartiere Lavagna di Corsico e ha dato al gestore quanto dovuto.

Si tratta del secondo episodio in pochi mesi segnalato e risolto dal nucleo di Polizia amministrativa e di prossimità di Corsico. “Si è instaurato un clima di fiducia degli agenti – sottolinea l’assessore alla Pl Livio Colombo – che operano quotidianamente sul territorio, con i cittadini e i commercianti. L’impegno che la nostra Amministrazione sta dimostrando sui temi della legalità, intesa come equità e giustizia sociale, ma anche chiedendo la collaborazione di tutti per fare terra bruciata intorno ai criminali a qualsiasi livello sta cominciando a dare i suoi frutti”.

La voce deve essere circolata anche tra i gestori dei distributori di benzina, soprattutto dopo l’attenzione che la Polizia locale aveva riservato a un fatto avvenuto nel maggio dell’anno scorso, quando, dopo mesi di indagini, il responsabile, residente a Domodossola era stato rintracciato, denunciato e intercettato grazie ad appostamenti a Cesano Boscone e Milano. Allora, il ladro aveva anche tentato di investire il gestore.

Un impegno che deve essere necessariamente supportato dall’attività repressiva delle forze dell’ordine, quindi i carabinieri e la guarda di finanza che nell’ultimo periodo stanno mettendo a segno una serie di importanti operazioni. Nei prossimi mesi avranno a disposizione nuovi strumenti che l’Amministrazione metterà a loro disposizione per garantire che le maglie dei controlli siano sempre più fitte.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -