16.7 C
Milano
mercoledì, Maggio 22, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

TAVOLA ROTONDA SU QUALE DESTINAZIONE AVRANNO LE AREE EXPO DOPO IL 2015

(mi-lorenteggio.com) Milano, 12 marzo 2015 – Fondazione Fiera, dopo aver realizzato un enorme surplus immobiliare con Citylife e averlo reinvestito nelle aree di Arexpo, preme oggi per un altrettanto lucroso guadagno con la trasformazione a stadio calcistico privato della parte più a nord dell’edifico di Viale Scarampo e con la vendita ai privati delle aree del dopo Expo 2015.

Riteniamo invece che le spinte delle proprietà fondiarie e le loro aspettative immobiliaristiche debbano essere governate ed indirizzate secondo uno schema insediativo che preveda la destinazione ad usi non edificatori delle aree poste lungo la direttrice tra il vecchio recinto in dismissione e le nuove polarità metropolitano-regionali, concentrando là le funzioni di ricerca, direzionalità innovativa e spettacoli sportivi e musicali di massa, che usufruirebbero degli adeguamenti infrastrutturali posti in atto per i nuovi insediamenti esterni di Fiera e di Expo 2015.

Senza uno strumento di indirizzo progettuale si rischia oggi di disperdere nuovamente in una serie di localizzazioni a caso le potenzialità offerte dal nuovo polo fieristico, dal riuso dell’insediamento di Expo 2015 e dai connessi adeguamenti infrastrutturali in atto, che invece potrebbero concorrere alla costituzione di un vero e proprio Centro Direzionale metropolitano-regionale, da tempo invocato proprio lungo la direttrice di nord-ovest dai più consapevoli ragionamenti della cultura urbanistica milanese.

Interverranno:

Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio Comunale di Milano

Giangiacomo Schiavi, Vicedirettore del Corriere della Sera

Luca Beltrami Gadola: “I vincoli esistenti. L’utilizzo delle infrastrutture. Le possibili chiavi di successo. La regia pubblica”

Stefano Boeri: “Nutrire il pianeta o il pianeta delle nutrie?” – Sergio Brenna: “Da Citylife al Portello al Dopo Expo: la strana disfatta dell’urbanistica pubblica”

Ester Castano: “I fatti giudiziari. Il passaggio del testimone Expo fra la Giunta vincitrice a Smirne e la Giunta Pisapia. Un dopo Expo alla città”

Lorenzo Degli Esposti: “L’ubicazione, il masterplan, il futuro del sito Expo 2015: ragioni e insensatezze delle scelte” – Vittorio Gregotti: “Demolire l’idea di periferia”

Giorgio Ragazzi: “Costo delle aree. Bilancio Arexpo. Ruolo della Fondazione Fiera”

Modera l’incontro:

Liliana Sacchi

L’incontro è promosso da: AUFO Architectural & Urban Forum – AMICI DELLA CITTA’ IDEALE in ricordo di Guglielmo Mozzoni – VIVI E PROGETTA UN’ALTRA MILANO che festeggia 25 anni di attività.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -