17.1 C
Milano
venerdì, Maggio 24, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

‘Fà la cosa giusta 2015’ – L’Ordine degli Psicologi della Lombardia parla di intolleranze alimentari e comunicazione con i nativi digitali.

Milano, 12 gennaio 2015 – Al via a Milano presso Firea Milano City, la 12° edizione di ‘Fà la cosa giusta!’ la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Moltissimi gli argomenti trattati, per un programma culturale di assoluto interesse.

Presente all’evento anche l’Ordine degli Psicologi della Lombardia con un programma di due interventi su temi di grande attualità per il periodo in cui viviamo, e soprattutto in grado di interessare un vasto numero di italiani di tutte le fasce d’età. Si parlerà infatti di intolleranze alimentari, analizzandone cause e conseguenze, e dei cosiddetti ‘nativi digitali’, una generazione antropologicamente differente e di come assottigliare il palese divario digitale da chi è nato, come i genitori di molti figli, in un epoca diversa.

"Intolleranza e mode alimentari: quali verità?" –15 marzo ore 16:30 Sala Bomprezzi

Obiettivo dell’intervento è quello di riflettere sugli aspetti psicologici relativi alle intolleranze e alle mode alimentari del momento. Le statistiche evidenziano di un numero sempre crescente di persone che risulta essere intollerante agli alimenti, con la celiachia che, tra tutte le forme di intolleranza, rappresenta quella che produce il più grande impatto emotivo a causa del cambiamento dello stile di vita del soggetto che ne è vittima. Parallelamente, recenti studi dimostrano che la costante attenzione da parte dei media per il cibo considerato sano e biologico, insieme al legittimo desiderio di tutelare la propria salute, stanno portando alla nascita di “mode alimentari” come ad esempio l’ortoressia che, se esasperata, rischia di provocare, paradossalmente, effetti negativi sulla nostra salute.

Interverrà la Dott.ssa Simona Lauri – Psicologa e Mental Trainer.

Redazione
“Nativi digitali: strumenti e consigli per navigare in buona compagnia” – 15 marzo ore 17:00 Sala Neogenitori

Un ragazzo su due dichiara che tra olfatto e connessione internet rinuncerebbe all’olfatto. Questo dato, a prescindere dalle considerazioni morali ed etiche, è un interessante spunto per considerare la generazione dei nativi digitali, come una specie antropologicamente differente da quella dei genitori di oggi. Il problema che occorre affrontare è dunque quello di rimettere in comunicazione adulti e ragazzi anche sulle tematiche inerenti l’utilizzo delle nuove tecnologie, per far sì che questi strumenti – che sono qui per restare – non siano complici di un aumento del divario generazionale, bensì pretesto per parlare e crescere assieme.

Interviene – Dott. Luca Mazzucchelli – Psicologo

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -