15.8 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Lavoro agile. Dalla piscina Cozzi all’ufficio in piazza Duomo, ai 15 spazi coworking: domani Milano è più smart

(mi-lorenteggio.com) Milano, 24 marzo 2015 – Conto alla rovescia per la Giornata del Lavoro Agile, coordinata e organizzata dal Comune di Milano per domani, mercoledì 25 marzo.

Saranno 140 in totale gli enti e le aziende private che sperimenteranno una diversa organizzazione del lavoro, lasciando il proprio personale libero di lavorare in luoghi diversi dalla propria postazione quotidiana. Aderiscono società e imprese di tutte le tipologie, dalle grandi multinazionali a piccoli studi professionali.

Per 45 aziende sarà una ‘prima’ assoluta, per altre una giornata speciale all’interno di una policy dove lo ‘smart working’ è già pratica consolidata. Nel caso delle grandi multinazionali partecipanti, come Siemens, Vodafone, Telecom, la ‘giornata agile’ sarà estesa a tutte le filiali italiane, da Pescara a Trieste.

Il Comune di Milano, coordinatore e capofila nazionale per il secondo anno consecutivo, vede coinvolti circa 200 lavoratori e lavoratrici che hanno già comunicato ai propri uffici di voler lavorare in modo "agile". All’appello di Palazzo Marino hanno risposto altre importanti amministrazioni pubbliche italiane, come i Comuni di Torino, Genova, Bergamo, Cremona e la Provincia di Trento, che parteciperanno in simultanea. Da segnalare, a Genova, la partecipazione dell’Università e della Camera di Commercio.

"Il numero di adesioni, cresciute del 40% rispetto allo scorso anni, e il volume complessivo delle lavoratrici e dei lavoratori che parteciperanno – dichiara l’assessora Chiara Bisconti – già decretano il successo di questa seconda Giornata del Lavoro Agile. Abbiamo saputo intercettare un bisogno collettivo mettendolo in pratica. Milano è diventata un punto di riferimento nazionale nella visione di una nuovo modello di qualità della vita, coniugando programmazione pubblica e soluzioni individuali".

“Un giornata che consentirà a molte persone di scoprire una nuova modalità di intendere e vivere il lavoro conciliando professionalità e qualità della vita attraverso il coworking” cosi l’assessore alle Politiche per il Lavoro Cristina Tajani che prosegue: “ Ogni spazio di coworking si contraddistingue per uno stile e una precisa vocazione in grado di favorire l’incontro tra professionisti, interessati a sviluppare network di progettazione, relazione, idee e di lavoro”.

A Milano sono 15 gli spazi coworking, certificati dal Comune, che domani si apriranno a chiunque lo vorrà (elenco completo in allegato) per scoprire non solo un nuovo modo di intendere il lavoro ma di condividere idee, tempo ed esperienze. Ambienti dallo spazio ipertecnologico, dedicato ai professionisti dell’informatica, dell’innovazione, della comunicazione per giornalisti, grafici e webdesigner, passando per lo spazio in cui le donne conciliano carriera e lavoro condividendo il nido per i bambini e altri servizi, dalla lavanderia alle consegne a domicilio della spesa.

Per l’occasione, la piscina comunale Cozzi si aprirà al lavoro agile dove è stata allestita una vera e propria ‘isola digitale’: postazioni di lavoro per lo “smart working” caratterizzate da un design di alto livello e dotate di connessione wi-fi saranno a disposizione gratuita di chi frequenta la piscina e di chiunque desideri sperimentare nuovi modi e luoghi di lavoro.

Per 15 cittadini milanesi, infine, domani sarà una giornata davvero speciale. Sono coloro (i più veloci) che hanno risposto all’invito dell’assessora Bisconti: lavoreranno con vista su piazza Duomo dall’ufficio dell’assessorato, messo a disposizione con turni di due ore, dalle 10 alle 18.

Tutte le informazioni e le adesioni su www.comune.milano/lavoroagile

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -