13.7 C
Milano
sabato, Maggio 18, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Solidarietà e Expo. A Rho il 2 Giugno "Il Mondo a Tavola", una tavolata lunga oltre 2 chilometri con circa 4000 commensali

(mi-lorenteggio.com) Rho, 24 aprile 2015 – Il Mondo a Tavola è l’evento che l’associazione Accaduerho e il comune di Rho hanno organizzato in occasione di Expo. Si svolgerà il 2 Giugno e interesserà gran parte della città. Sarà realizzata una tavolata lunga oltre 2 chilometri, alla quale siederanno circa 4000 commensali per degustare un menu tipicamente lombardo, sarà tentato il record della tovaglia più lunga, un unico pezzo di cotone senza cuciture, e sarà raccolto un contributo da destinare in beneficenza. L’evento ha una valenza sovracomunale, è stato organizzato sul territorio rhodense ma vede la partecipazione del Patto dei Sindaci del Nord Ovest, si tratta dei 16 comuni del comprensorio di Terre di Expo, sono inoltre presenti: l’indotto tessile di Como e provincia con le aziende che partecipano, e contribuiscono, alla realizzazione della tovaglia da guinness, la provincia pavese con il riso, suo prodotto di eccellenza, che sarà uno dei protagonisti della giornata nella versione del risotto alla milanese, piatto simbolo della cucina Lombarda.

“Come affermo spesso: il primo grande successo di Expo 2015 è il tema.  Un tema che pone virtualmente a confrontarsi allo stessa tavolo Paesi che hanno disponibilità di cibo e amano la buona cucina e Paesi in cui invece ogni giorno si deve lottare per la sopravvivenza. Expo 2015 è un evento che vuole stimolare dibattiti proprio su questo argomento, il tema dell’accesso al cibo – ha commentato l’Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzazione delle imprese di Regione Lombardia, Fabrizio Sala – Farlo in modo simpatico e originale, come hanno voluto fare gli amici dell’associazione culturale Accaduerho dimostra come il tema di Expo abbia saputo coinvolgere non solo le alte sfere della politica istituzionale ma anche i territori e la società civile. E del resto il nostro obiettivo, come Regione Lombardia, è sempre stato quello, attraverso la promozione in varie forme dell’esposizione universale, di rendere tutto il territorio lombardo parte del sito di Expo. Se anche i territori si mobilitano con eventi concreti, significa che ci stiamo riuscendo”.

“In occasione di Expo 2015 abbiamo pensato ad un progetto significativo, che coinvolgesse i nostri cittadini e i rappresentanti dei Paesi partecipanti sul tema dell’esposizione universale – dichiara Pietro Romano, Sindaco di Rho – Rappresenta un’occasione d’incontro e di conoscenza reciproca, un’ulteriore evidenza che il nostro territorio sa fare rete e si presenta unito di fronte al mondo. Oltre ad essere un momento conviviale, si aggiunge la finalità della raccolta di fondi a scopo benefico. Ringrazio l’Associazione Accaduerho per essersi fatta carico dell’organizzazione dell’evento, che sarà realizzato nella strada principale della nostra città. Naturalmente un ringraziamento va a Fondazione Comunitaria Nord Ovest e a tutti gli sponsor che stanno rendendo possibile il raggiungimento di questo ambizioso obiettivo. Ho personalmente invitato i Sindaci del Patto del Nord Ovest a convocare le loro associazioni per la partecipazione attiva alla tavolata. L’invito al pranzo del 2 giugno è naturalmente esteso a tutti.”

“Il mondo a tavola non sarà solo un momento conviviale ma anche occasione di riflessione e di grande attenzione ai temi di Expo. Un evento non facile da organizzare ma con il contributo delle varie associazioni del territorio, dei volontari, degli sponsor, siamo sicuri di farcela. Per allestire la manifestazione sarà chiusa una delle strade principali della città, il Corso Europa, il vecchio percorso del Gamb de legn. Abbiamo voluto cogliere una sfida realizzando una manifestazione proprio in occasione della festa della Repubblica, volevamo far risaltare la grande capacità di noi italiani riguardo ai temi dell’ospitalità, accoglienza, solidarietà – spiega Barbara Marascio, presidente dell’associazione Accaduerho – Siamo orgogliosi del fatto che ancora una volta il nostro progetto, che include la tavolata, la tovaglia, e anche la beneficenza, sia piaciuto anche ad altre realtà che hanno voluto partecipare con noi alla realizzazione del Guinness della tovaglia più lunga al mondo diventando nostri partner. Il mondo a tavola è il nostro modo di contribuire agli eventi organizzati per Expo, che hanno valenza sia culturale, sociale, ma anche un aspetto ludico che è quello dell’incontro, dello stare insieme e di condividere, per un giorno, la dimensione umana di stare tutti intorno ad una tavola ”. Il costo della partecipazione al pranzo è di 10 euro a persona, dei quali 1 euro verrà destinato a Terre des Hommes, assieme ai fondi raccolti durante un momento di solidarietà legato ad un progetto per i bambini di Haiti. Parte dei costi del progetto è finanziata con il contributo concesso attraverso il bando EXPOniamoci di Fondazione Comunitaria Nord Milano l’altra da vari sponsor.

Il Mondo a tavola e il progetto solidarietà
1 euro del biglietto per sedersi a tavola destinato in beneficenza per regalare un pasto ai bambini di Haiti. Per noi è niente, per loro è un lusso.

In una fra le più povere zone di montagna in uno dei paesi più poveri del mondo, a chi ha più bisogno di aiuto: i bambini. Ecco a chi può andare il tuo contributo: a 500 piccoli della comunità di Croix-de-Bouquets, ad Haiti, dove le uniche cose che non mancano sono la povertà e l’analfabetismo. In quella zona Terre des Hommes, che lavora in tutto il mondo per tutelare il loro diritto dei bambini all’istruzione e alla salute, ha realizzato due scuole, scelto gli insegnanti, organizzato attività ricreative e corsi di alfabetizzazione per i più grandicelli; in più, ha predisposto visite mediche periodiche per tutti. La diagnosi, purtroppo, è quasi sempre la più inaccettabile al mondo: malnutrizione.

E qui puoi fare qualcosa anche tu. Aiutando la realizzazione di due mense capaci di fornire 500 pasti al giorno: almeno un pasto per ciascun bambino. Quello che per un bambino occidentale sarebbe "poco", per un suo coetaneo di Croix-de-Bouquets è invece un sogno. Stiamo parlando, in tutto, di soli 5.000 euro, di cui 1.000 da utilizzare per l’acquisto di due cucine e 4.000 per comprare il cibo per 500 pasti per un anno. Sì, hai letto bene: con poco più di 10 euro al giorno tutti i bambini fanno almeno un pasto!

Aiuta un bambino di Haiti. Invitalo a pranzo: 1 euro del tuo biglietto sarà dedicato a lui e alla sua nuova cucina e puoi sempre aggiungere la tua piccola donazione in qualsiasi momento della giornata.

 Madrina dell’evento sarà la conduttrice televisiva Tessa Gelisio.

Relatori alla conferenza stampa:
Pietro Romano, sindaco di Rho
Giancarlo Cattaneo, Patto dei sindaci del Nord Ovest
Barbara Marascio, presidente Accaduerho
Maurizio Cortese, Direttore Generale IED
Fabrizio Tagliabue, consigliere di Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus
modera:
Elisabetta Nuvola Paseggini, giornalista

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -