15.8 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

M5S Lombardia, ALER Milano non può permettersi azioni punitive

"Regione Lombardia è assolutamente e profondamente consapevole delle difficoltà che sta vivendo ALER Milano e degli straordinari sforzi che il Presidente Gian Valerio Lombardi e il direttore generale Lorella Sossi stanno mettendo in campo per arginare la situazione di difficoltà e per rimettere in piedi l’azienda. Lo scorso dicembre abbiamo approvato un piano di risanamento aziendale e da allora costantemente cerchiamo di condividere con l’azienda difficoltà e problemi. Siamo altresì consapevoli che il finanziamento connesso al piano di risanamento non ha ancora trovato piena corrispondenza a causa dei vincoli di bilancio imposti dal governo Renzi. Apprezziamo, inoltre, il grande sforzo che sta compiendo il Presidente Lombardi per contrastare la morosità colpevole e le azioni che sta mettendo in campo per aiutare i morosi incolpevoli a rientrare dai loro debiti. Tutto ciò premesso, abbiamo appreso con stupore dell’iniziativa assunta dall’azienda in merito ai servizi di pulizia e di cui Regione Lombardia non era stata in alcun modo informata. Come fatto fino ad oggi, dobbiamo sforzarci per trovare soluzioni che ci aiutino a ripristinare la legalità, a rendere più efficiente l’azienda ma anche a migliorare la qualità dei servizi offerti nei quartieri popolari. Abbiamo grosse perplessità che la strada intrapresa dall’azienda di riduzione generalizzata dei servizi sia la strada giusta. Sin da domani incontrerò i vertici aziendali per avere spiegazioni e individuare insieme soluzioni alternative che evitino di danneggiare le già precarie condizioni di vita nei quartieri popolari e di danneggiare chi paga regolarmente le spese condominiali". Così ha dichiarato il Sottosegretario di Regione Lombardia con delega al coordinamento di ALER Milano, Giulio Gallera.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S, commenta la decisione presa da Aler di ridurre per i prossimi tre mesi il servizio di pulizia delle case popolari: “Colpisce la decisione di ALER Milano di ridurre il servizio di pulizia nelle case popolari con la motivazione del forte tasso di morosità. ALER Milano è un’azienda pubblica e non può e non deve permettersi azioni punitive. Prima di togliere un servizio all’utenza, avrebbe dovuto vagliare soluzioni alternative. Ad esempio ALER Milano avrebbe potuto stimolare, all’interno dei condomini o attraverso i laboratori di quartiere, l’autogestione condominiale dei servizi di pulizia, responsabilizzando l’utenza in un momento di crisi aziendale, contribuendo alla coesione sociale ed al contempo risparmiando le spese. ”

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -