18 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

Scritte offensive. Comune cancella le frasi comparse in Citta’

(mi-lorenteggio.com) Milano, 27 luglio 2015 – Sono quasi completati gli interventi di ripulitura della scritte offensive e di protesta comparse in varie zone della città nella giornata di ieri. Da stamattina sono in azione tre squadre del Nuir, il Nucleo urbano intervento rapido dell’assessorato ai Lavori pubblici, che hanno coperto le scritte in 16 località. L’operazione sarà ultimata domani mattina con il completamento degli interventi di pulizia.

“E’ grave e preoccupante che in coincidenza con il ricordo della strage di via Palestro e lo svolgimento del processo a esponenti della ‘ndrangheta compaiano scritte minatorie verso il sindaco e l’assessore Maran e altre che inneggiano alla cancellazione dell’articolo 41 bis. Già la settimana scorsa il Nuir, su indicazione dell’assessorato, è intervenuto in piazza Leonardo da Vinci e in zona piazza Maciacchini, adesso si è andati avanti per eliminare queste scritte che offendono tutti i milanesi”, dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza.

Al momento sono state cancellate le scritte in via Ucelli di Nemi, Palmanova fermata MM Cimiano, via Rizzoli direzione MM Gobba, Villa San Giovanni in prossimità di viale Monza, viale Monza in prossimità Gobba Precotto, via Senieri , via Torricelli, via Brunacci, via Palmanova 187, sottopasso via Vittorini-via Mecenate, piazza Maciacchini, viale Molise, via Monte Ceneri-Serra, viale Argonne incrocio via Illirico, via Sire Raul e via Siusi.

Le scritte sono state segnalate all’assessorato ai Lavori pubblici e vengono coperte con vernice.

"Il MoVimento 5 Stelle Milano e il coordinamento #573alberi si dissociano dalle scritte rinvenute questa mattina in Viale Argonne contro Pisapia e Maran.La nostra unica “firma” sono I cuori e gli occhi sugli alberi, una protesta pacifica e artistica che portiamo avanti da mesi." rende noto il M5S Milano.

"Esprimo una ferma condanna per le minacce di morte rivolte all’assessore all’ambiente del Comune di Milano Pierfrancesco Maran e al sindaco Giuliano Pisapia per l’abbattimento degli alberi di viale Argonne, necessario per la costruzione della linea M4 della metropolitana. Quando il clima creato dalle pretestuose proteste del Movimento 5 stelle e di sedicenti ambientalisti porta qualcuno a spingersi fino a questo punto bisogna riflettere tutti se non sia necessario smettere di fare propaganda, confrontarsi sul merito e abbassare i toni". Lo dice il senatore Franco Mirabelli, capogruppo del Pd nella Commissione Antimafia, eletto a Milano, a proposito delle scritte ingiuriose contro Pisapia ("Pisapippa puzzi di mafia") e Maran ("Maran ammazzati") comparse sui muri e sull’asfalto, nella zona di viale Argonne, a Milano.

"A tutela di assessore e sindaco – prosegue Mirabelli – speriamo che la magistratura scopra al più presto i responsabili e ci aspettiamo una netta presa di distanza da parte di chi in questi giorni ha esacerbato il conflitto su questo tema".

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -