14.1 C
Milano
domenica, Maggio 26, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

LOMBARDIA. IMMIGRATI,BORDONALI: NUOVI ARRIVATI NON SCAPPANO DA GUERRA

(mi-lorenteggio.com) Milano, 09 agosto 2015 –  "Sono sbarcati, oggi, a Trapani, 241 immigrati, soccorsi dalla Bourboun Argos di ‘Medici senza Frontiere’, che verranno portati in Lombardia, Veneto, Piemonte e Toscana. Tra questi, ci sono solo 35 donne e 8 bambini. Significa che 200 sono maschi adulti e in eta’ da lavoro. Se scappassero da una guerra, non lascerebbero donne e bambini a morire nel loro Paese. Non e’ difficile da capire: sono tutti migranti economici, ossia clandestini, e, secondo i trattati internazionali, non hanno diritto a venire nel nostro Paese". Cosi’ Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione di Regione Lombardia, commenta lo sbarco di nuovi immigrati, oggi, a Trapani, destinati alle strutture d’accoglienza di alcune regioni del Nord.

INVASIONE SENZA PRECEDENTI – "Sul tema dell’immigrazione – incalza l’assessore lombardo – il Governo Renzi si sta scavando la fossa: a forza di mandare clandestini in Lombardia l’Esecutivo ha perso la cognizione delle reali esigenze del territorio". "Da piu’ di un anno – prosegue – sentiamo il presidente del Consiglio e membri del Governo chiedere invano l’aiuto dell’Europa e appellarsi a un fantomatico ‘piano B’. La realta’ e’ che stiamo assistendo a un’invasione senza precedenti nella storia e purtroppo sono i territori a pagare le conseguenze di queste politiche sciagurate".

CHIUDERE LE FRONTIERE – "Ora e’ tempo di chiudere le frontiere e allestire campi profughi in Libia – conclude Bordonali -, per evitare viaggi della morte, riconoscendo, prima della partenza, quali sono i pochi veri profughi che hanno diritto alla protezione internazionale".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -