22.2 C
Milano
giovedì, Luglio 25, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Corsico – No alla chiusura della Curiel

Corsico (13 settembre 2017) – “Massimo rispetto per l’autonomia scolastica, ma non ci si chieda di accettare una decisione non condivisa e che ci vede fortemente contrari”: il sindaco di Corsico Filippo Errante ha ribadito martedì mattina, nel corso di un incontro con il nuovo dirigente scolastico Alberto Ardizzone, che la posizione dell’amministrazione comunale non è cambiata rispetto a quanto detto nei mesi scorsi sia al provveditore agli studi di Milano, sia all’ex dirigente del Comprensivo Copernico, dalla quale dipende anche la primaria Curiel. Il plesso, sul quale negli ultimi anni sono stati eseguiti interventi strutturali – come la sistemazione della rete fognaria che per decenni provocava lo sversamento di acque reflue nel vespaio, determinando così la chiusura della primaria per diversi giorni – è un presidio educativo molto importante per il quartiere Lavagna. “Gli ho spiegato – evidenzia il primo cittadino – che quando facevo il dirigente sportivo, reclutavo i giovani giocatori in squadra parlando alle loro mamme e papà di prospettive, di opportunità. E così gli atleti erano contenti e si vincevano i campionati. Non posso credere – precisa Filippo Errante – che i genitori iscritti in Curiel si siano spostati alla Copernico autonomamente. Evidentemente non sono state date loro delle prospettive. E io non condivido che un’istituzione educativa abbandoni in maniera progressiva un’area del nostro territorio. Ribadisco, comunque, la mia massima disponibilità a proseguire la collaborazione con le scuole nell’interesse degli studenti e delle loro famiglie”. Alla primaria Curiel rimangono quindi quest’anno solo una seconda, una quarta e una quinta.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -