4.6 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Buccinasco. Scuole aperte! Genitori fate il vostro dovere: no assembramenti

Grazie all’impegno di dirigenti scolastici, personale scolastico, docenti, insieme ai
tecnici e funzionari comunali, e con il contributo di alcuni genitori oggi le nostre
strutture hanno accolto 3 mila alunni. Con le entrate scaglionate e le attese fuori
dalle strutture scolastiche, è necessario disporsi in fila indiana prima dell’ingresso a
scuola, anche per evitare situazioni di pericolo.

(mi-lorenteggio.com) Buccinasco, 14 settembre 2020 – Con grande emozione questa mattina finalmente circa 3 mila alunni sono tornati a scuola: tra ingressi scaglionati, banchi distanziati, arredi spostati, i nostri
studenti sono pronti per affrontare in sicurezza l’anno scolastico con la speranza e la necessità di
comportamenti responsabili e secondo le regole.

“A tutti i nostri alunni – dichiarano il sindaco Rino Pruiti e il vice sindaco David Arboit, assessore
all’Istruzione – auguriamo un buon anno scolastico. Sarà un anno particolare, con nuove regole e
nuove modalità, vi auguriamo di viverlo in modo sereno e con responsabilità. Desideriamo
ringraziare tutti coloro che, con grande impegno, per tutta l’estate hanno lavorato assiduamente
per rendere possibile l’apertura delle scuole oggi 14 settembre, un obiettivo raggiunto ma
tutt’altro che scontato. Un grazie di cuore a dirigenti scolastici, docenti, personale scolastico,
genitori che hanno collaborato fattivamente e nostri uffici comunali”.

“Auguriamo un buon anno scolastico – continuano – anche a tutte le famiglie, i genitori, i nonni e
tutti coloro che ogni giorno accompagneranno a scuola i nostri bambini. Una raccomandazione
importante: voi per primi siete chiamati alla responsabilità! Bisogna evitare gli assembramenti
anche fuori dalle strutture scolastiche ed è opportuno portare la mascherina. Bisogna evitare di
esporsi ai pericoli: prima dell’ingresso a scuola, soprattutto laddove lo spazio sul marciapiede è
limitato, è necessario disporsi in fila indiana, come si è fatto a suo tempo per entrare nei
supermercati alimentari, e restare a distanza. All’uscita occorre di nuovo mantenere la regola del
distanziamento e indossare la mascherina. Tutti noi desideriamo che tutto funzioni al meglio, che i
ragazzi continuino ad andare a scuola e i genitori al lavoro. Per questi obiettivi dobbiamo aiutarci a
vicenda e fare ognuno la propria parte”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -