22.3 C
Milano
martedì, Giugno 25, 2024

Proverbio: Giugno ciliegie a pugno

RIFIUTI.CATTANEO: 11.5 MLN PER OPERE PREVENZIONE GESTIONE DISCARICHE, APPROVATO IL PROGRAMMA 2020

LAVORI NEI COMUNI DI VIZZOLO PREDABISSI (MI), MALEO, MASSALENGO, BOFFALORA D’ADDA E CASALPUSTERLENGO (LO), BARZIO (LC)

(mi-lorenteggio.com) Milano, 3 dicembre 2020 –  L’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, commenta l’approvazione in Giunta del Programma 2020 per l’attuazione delle misure di prevenzione legate alla gestione delle discariche per un ammontare di 11.438.243 euro “e di aggiornamento delle procedure di erogazione dei finanziamenti”.

SENSIBILITÀ AMBIENTALE – “È un’attività che stiamo portando avanti con meticolosità e particolare scrupolo – dice Cattaneo – secondo la sensibilità che contraddistingue l’operato della Giunta Fontana in tema di ambiente, anche a fronte delle circostanze drammatiche attuali sui versanti sanitario ed economico”.

“Il nostro obiettivo – precisa l’assessore – è quello di agire in tempo per evitare danni all’ambiente e successivi interventi di bonifica ancora più costosi ed impegnativi. Questo anche nella prospettiva che non si possa fare più fare economia senza un occhio privilegiato al consumo del territorio, al suo recupero e alla cura dell’ambiente in cui tutti noi viviamo”.

LE LOCALITÀ DOVE SONO PREVISTI I LAVORI – Le opere finanziate interamente da Regione Lombardia sono previste nei comuni di: Vizzolo Predabissi (Mi), Maleo, Massalengo, Boffalora d’Adda e Casalpusterlengo (Lo), Barzio (Lc) secondo la graduatoria definita nell’istruttoria regionale.

OPERE FINANZIATE E LORO IMPORTI – Ecco i cinque interventi nel dettaglio, coperti per un ammontare di 11.438.243 euro di finanziamento:

a Vizzolo Predabissi (Mi), 3.711.240 euro, su richiesta del Comune, per la gestione emergenziale e la messa in sicurezza permanente della discarica in località Montebuono, con il completamento della copertura;

a Maleo (Lo), 2.500.000 euro, su richiesta del Comune, per la chiusura dell’ex discarica in località Cascina Sessa con la progettazione e la chiusura definitiva del corpo di discarica;

a Massalengo (Lo), 1.650.000 euro, su richiesta del Comune, per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti nell’ex galvanica Os. Al. srl, già impianto di chimica industriale (attività cessata nel 2000), e suo ripristino ambientale;

a Boffalora d’Adda (Lo), 3.070.753 euro, su richiesta del Comune, per la rimozione dei rifiuti nell’ex Fergeo, in località Cascina Cà Vecchia, già sede impianto compostaggio, con un intervento della durata prevista di 15 mesi e l’avvio delle procedure previste sui terreni e la falda per il completo recupero;

a Barzio (Lc), 420.000 euro, su richiesta della Comunità montana Valsassina, per la rimozione dei rifiuti interrati trovati in località Valle Inscea, tra il torrente omonimo e la pista pedo-ciclopedonale, risalenti agli anni ’60-80, con smaltimento differenziato e verifica eventuali contaminazioni;

a Casalpusterlengo (Lo), 86.250 euro, su richiesta della Provincia di Lodi, per il mantenimento post-gestione della discarica di Casalpusterlengo già chiusa e messa in sicurezza.

GLI OBIETTIVI DI REGIONE LOMBARDIA – “Il Programma che abbiamo approvato – chiarisce Cattaneo – prevede azioni che vanno verso misure di prevenzione e precauzione, oltre alla lotta ai fenomeni d’inquinamento ambientale. Interventi volti anche alla riqualificazione degli spazi pubblici degradati per l’abbandono di rifiuti e alla promozione di programmi ambientali mirati”.

RIVALSA ECONOMICA SOGGETTI IN SOLIDO – “Inoltre – precisa ancora l’assessore all’Ambiente e Clima – come Regione ci poniamo in un’ottica di supporto alle Amministrazioni locali, perché si facciano carico delle azioni di rivalsa economica nei confronti dei soggetti obbligati in solido con loro all’esecuzione delle opere finanziate”.

STRUMENTI DI CONTROLLO: TABELLA TEMPI E MONITORAGGIO – “Infine, in un’ottica di verifica e di controllo – conclude Cattaneo – abbiamo introdotto un duplice strumento. Il primo è una tabella con tempistiche prefissate, per garantire l’erogazione di finanziamenti sugli interventi previsti che corrispondano più puntualmente allo stato di avanzamento dei lavori, aggiornando le procedure. Il secondo è il monitoraggio dello stato degli interventi su base semestrale (31 marzo e 30 settembre) così da valutare correttamente le conseguenti azioni amministrative, in
caso di assenza di trasmissione della documentazione prevista”.

TESTISTICHE FINANZIAMENTI – La tabella di aggiornamento delle procedure di erogazione del finanziamento prevede il: 10% all’aggiudicazione delle attività di progettazione; 50% a inizio lavori; ulteriori tranche fino al 90% per stati d’avanzamento; 10% a collaudo e certificato regolare esecuzione. (

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -