23.6 C
Milano
domenica, Giugno 16, 2024

Proverbio: Giugno ciliegie a pugno

Antenna radio a Buccinasco, il Comune dice no

La Giunta comunale ha deciso di nominare un legale per respingere il ricorso al TAR
presentato da Cellnex Italia Spa a cui l’Amministrazione comunale ha negato
l’autorizzazione ad installare un impianto di radio telecomunicazioni in via Buozzi

(mi-lorenteggio.com) Buccinasco, 5 dicembre 2020 – Un’antenna radio alta ben 36 metri in via Buozzi, vicina ad abitazioni,aree verdi e pure una scuola media. No, grazie. Il Comune di  Buccinasco dice no.
E si batterà anche davanti al TAR per difendere la sua decisione a tutela della salute dei cittadini del territorio e del suo progetto di città che classifica quella zona come “ambito di trasformazione”dando la possibilità di convertire capannoni in residenze nell’ottica diriqualificare l’intera area, coinvolta anche nel Piano Quartieri (con il vicino parco di via Marsala).

La Giunta comunale ha deciso di nominare un legale per resistere al ricorso al TAR presentato dalla società Cellenex Italia Spa (Protocollo Wind Tre n. 2020/OUT7630534) a cui il Comune ha negato l’autorizzazione ad installare un impianto di radio telecomunicazioni in via Buozzi.
In pratica un palo di lamiera zincata, su cui dovrebbero essere posizionate delle antenne, alto come un palazzo di 12 piani con base posizionata all’interno di un capannone al confine con il Comune di Corsico, vicino alla scuola secondaria di primo grado di via Verdi.

“La richiesta della società – spiega Emilio Guastamacchia, assessore all’Urbanistica ed edilizia privata – è stata respinta dai nostri uffici in primo luogo per motivi urbanistici: la nostra Amministrazione non è contraria in modo generalizzato all’installazione di questo tipo di impianti sul territorio, altrove (lontano da abitazioni e strutture sensibili come una scuola) abbiamo spazi idonei. Per questa  zona il nostro Piano di governo del Territorioprevedebenaltro, un’antenna di tale impatto non corrisponde alla nostra idea di città e alla nostra proposta di trasformare tutto il comparto immobiliare tra via Buozzi e via Emilia”.

“Vogliamo tutelare i nostri cittadini e i ragazzi delle scuole – aggiunge il sindaco Rino Pruiti – e faremo tutto il possibile per respingere il ricorso al Tar. Secondo le stime di ARPA ci sarà iil rispetto dei limiti di campo elettromagnetico, ma un’antenna con un impatto ambientale e urbanistico di queste proporzioni noi non lo vogliamo. Siamo disponibili a verificare altri spazi, ma in via Buozzi no. Non vicino alla scuola media”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -