0 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

Rho. Ambrosia: interventi per limitarne la diffusione

Importante effettuare nel modo corretto gli sfalci come previsto dall’ordinanza del Sindaco

(mi-lorenteggio.com) Rho 7, luglio 2021. Con l’arrivo dell’estate, è necessario adottare misure preventive alla diffusione dei pollini d’ambrosia (Ambrosia artemisiifolia) per evitare, o almeno contenere, le manifestazioni allergiche in soggetti sensibili. Nelle aree pubbliche l‘Amministrazione Comunale ha già disposto l’esecuzione d’interventi periodici di pulizia e sfalcio nell’ambito del servizio di manutenzione ordinaria del verde pubblico, ma una parte del lavoro deve essere svolta dai privati nelle loro aree di proprietà. Nel caso in cui ciò non avvenga, i cittadini possono segnalarlo al Comune che chiederà al proprietario di procedere allo sfalcio, e coloro che non rispetteranno la richiesta comunale saranno sanzionabili.

“Purtroppo il polline di ambrosia può scatenare forti allergie che possono arrivare a veri e propri attacchi di asma – commenta l’Assessore all’Ambiente e Verde pubblico Gianluigi Forloni -. La presenza dell’ambrosia, importata dal Nord America, ha peggiorato la qualità della vita a molte persone proprio nel periodo migliore dell’anno, l’estate, e ha una ricaduta importante anche sulla spesa sanitaria per la diagnosi e per il trattamento. Solo con la partecipazione di tutti potremo in qualche modo limitare la diffusione di questa pianta a beneficio di tutti. Invito quindi i cittadini a controllare e a procedere con gli sfalci”.

L’ambrosia fiorisce traagosto e settembre: per limitarne l’ulteriore diffusione e contenere la dispersione del suo polline – anche in base ai parametri indicati nella normativa regionale e nei documenti emanati dalla Direzione Generale Sanità e dall’Azienda Socio Sanitaria Territoriale – il Sindaco ha emesso un’ordinanza (n. 9 del 14 maggio 2021), con la quale si stabilisce che gli amministratori di condominio e i proprietari e i conduttori di aree verdi, terreni incolti o coltivati, aree industriali dismesse e cantieri, devono vigilare sull’eventuale presenza di ambrosia nelle loro aree di pertinenza ed eseguire interventi periodici di manutenzione e pulizia mediante sfalci prima delle infiorescenze e dell’emissione del polline. Pertanto, si deve intervenire su piante alte mediamente 30 cm, con un’altezza di taglio più bassa possibile, almeno con due sfalci nei seguenti periodi:
1° SFALCIO: dal 19 al 29 luglio 2021
2° SFALCIO: dal 16 al 26 agosto 2021
e, se necessario, un ulteriore sfalcio nella prima decade del mese di settembre 2021.

È fondamentale la collaborazione dei cittadini, che è invitata a monitorare, nelle aree private urbane e agricole, e a contenere la crescita della pianta infestante attraverso interventi di pulizia, manutenzione e sfalci periodici da ogni tipo di erba negli spazi aperti come cortili, giardini e parcheggi.

In alternativa agli sfalci è possibile utilizzare altri metodi di contenimento dell’ambrosia (trinciatura, diserbo, aratura e discatura in ambito agricolo oppure estirpamento e pacciamatura in ambito urbano). Può essere presa in considerazione la semina di colture intensive semplici, come prato inglese o trifoglio, che agendo come antagonisti impediscono lo sviluppo della pianta infestante «Ambrosia».

Chiunque violi le presenti disposizioni, non effettuando i tagli previsti o non compiendo altre opere simili tra quelle considerate sopra, e lasciando presenza di ambrosia sui propri terreni, sarà punibile con una sanzione amministrativa pecuniaria:
• da un minimo di € 100,00 a un massimo di € 300,00 per area fino a 1.000 m2;
• da un minimo di € 300,00 a un massimo di € 500,00 per area oltre 1.000 m2;
con raddoppio della sanzione in caso di recidiva.

Qualora, successivamente all’irrogazione della sanzione amministrativa, ciascun proprietario non procedesse comunque allo sfalcio del terreno infestato, il Sindaco potrà provvedere d’ufficio a spese degli interessati, senza pregiudizio dell’azione penale per i reati in cui fossero incorsi.

È possibile segnalare la presenza di ambrosia al QUIC – Sportello del Cittadino o attraverso Comuni-chiamo on-line
, il servizio voluto dall’Amministrazione comunale per favorire e rendere più veloce ed efficiente la segnalazione dei problemi riscontrati in città.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img