26.9 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

“Sustainable Revolution”: mostre e panel che coinvolgono studi di architettura e ingegneria, designer, istituzioni e aziende durante la 17. Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia

Ultimo aggiornamento il 7 Settembre 2021 – 21:35

(mi-lorenteggio.com) Venezia, 7 settembre 2021 – Zuecca Projects presenta “Sustainable Revolution” un’ampia serie di mostre e panel che coinvolgono studi di architettura e ingegneria, designer, istituzioni e aziende durante la 17. Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia.

Dal 10 settembre al 21 novembre 2021 allo Squero Castello, il programma di “Sustainable Revolution” si concentrerà sul rapporto tra architettura, design e tecnologia con la sostenibilità e presentano sette diversi progetti di architetti, designer e istituzioni internazionali riguardanti vari temi, dai progetti residenziali al masterplan urbano, dalle piattaforme di acquacoltura offshore alle comunicazioni autonome e alle unità abitative:

A-01 (A Company / A Foundation) guidata dall’architetto Oliver Schütte presenterà la “No Footprint House (NFH)”, una cassetta degli attrezzi per alloggi sostenibili e convenienti; “Shotgun House – Over and Under” del professore e architetto Bill Price è una reinterpretazione delle Shotgun Houses di Houston situate nelle Freedman’s Towns (comuni o comunità afroamericane costruite da liberti, ex schiavi emancipati durante e dopo la guerra civile americana); “The Blue Growth Farm”, una fattoria in mare aperto multiuso ed efficiente, competitiva e rispettosa dell’ambiente presentata da un consorzio di 14 partner di 5 paesi dell’UE (RINA, Fincosit, SAFIER, The University of Strathclyde, The Natural Ocean Engineering Laboratory – NOEL, SAGRO AQUACULTURE, Chlamys Srl, SAMS, Wavenergy.it LTD, Ecole Centrale de Nantes, Treelogic, TECNALIA, Politecnico di Milano, Ditrel Industrial S.L.); OTTO, un nuovo progetto di comunità residenziali che reinventa lo sviluppo residenziale per il futuro della periferia americana; “Makrolab” di Marko Pelijan, un’unità e uno spazio di comunicazione, ricerca e vita autonoma, presentato a Kassel e alla Biennale di Venezia; “Novaxia’s Wonder Building” dello studio di architettura Coldefy, protagonista dell’Evento Collaterale Ufficiale della Biennale “Tropicalia”; e CCD – Creative Cluster Development un acceleratore dell’industria creativa con lo scopo di generare hub artistico/creativi da edifici vuoti e in disuso.

Ulteriori mostre ed eventi saranno svelati nel corso del 2021.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,553FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -