15.4 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Il 25 e 26 settembre a Milano: murales anti CO2, show cooking di cucina vegetale, orti mobili e dibattiti all’insegna di cibo, ambiente e clima

(mi-lorenteggio.com) Milano, 22 settembre 2021 – Il 25 e 26 settembre a Milano due giornate del Progetto Plant Raised R-evolution, iniziativa promossa dall’Associazione Animal Save Italia in sinergia con il Comune di Milano, porterà in via Golgi 36 iniziative incentrate sull’ambiente e sulla cucina. Dalle 10 alle 19 si svolgeranno attività come la realizzazione di murales a tema ambientalista da parte dell’artista di fama internazionale Moby Dick, utilizzando vernici Airlite per l’assorbimento della CO2, la creazione in sinergia con i cittadini di orti mobili che verranno poi donati alla comunità e show cooking di cucina vegetale che coinvolgono ristoratori del territorio e influencer.
Inoltre, domenica 26, si terranno dei dibattiti riguardo alle connessioni tra alimentazione e impatto climatico.

Ecco alcune domande a Gessica Zorz e Elena della Bona, due delle coordinatrici del progetto di raccontarci nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è Plant Raised Revolution: feed your future?

La crisi climatica, sociale e alimentare che viviamo e vivremo necessita di una urgente rivoluzione e noi abbiamo la soluzione: la rivoluzione più semplice da realizzare è quella che inizia dal piatto, ecco spiegato il nome del nostro progetto.
Le scelte alimentari, infatti, hanno un potere enorme sulla mitigazione della crisi climatica. Dopo mesi di lavoro abbiamo costruito e in parte già mandato in scena il nostro ambizioso progetto: trasformare due piazze delle periferie di Milano in spazi dedicati alla conoscenza, all’incontro, alla crescita di una maggiore consapevolezza rispetto alle connessioni tra la crisi climatico-ecologica e il sistema di produzione alimentare attuale.
Abbiamo cercato di portare in strada in un format creativo flessibile e ripetibile:
• Realizzazione partecipata di orti mobili, con la collaborazione di Dévelo, accompagnata dalle interessanti lezioni sull’ orticoltura urbana e sulle caratteristiche dei vegetali con il botanico e agronomo Emanuele Cavaiolo “La Capra Selvatica”.
• Creazione di murales con l’utilizzo anche di vernici che assorbono la CO2, ad opera dello street artist di fama internazionale Moby Dick (https://www.mobydickart.com/bio.html)
• Show cooking di cucina vegetale coinvolgendo chef, influcencers e ristoratori del territorio.

Ad accettare la nostra proposta di cucinare piatti vegetali sono stati: Samantha Vegan Chef, Black Sheep Raw, La Schiscetteria, Cuori Veggie, Mrs Veggy, Lucato Home Restaurant, Vegnarok & Tadzio Pederzolli.
Per i dibattiti abbiamo coinvolto personalità autorevoli di diversi settori, dall’alimentazione e nutrizione, alla politica, alla comunicazione, alla cultura, alla storia e alla filosofia.
Al primo dibattito, domenica 19 settembre, hanno partecipato Eleonora Evi europarlamentare dal 2014 e dal 2021 co-portavoce nazionale di Europa Verde; Serena Giacomin, fisica e climatologa, Presidentessa dell’ Italian climate network; Cristina Cotorobai , divulgatrice di tematiche ambientali e sostenibilità della vita quotidiana; Saverio e Martina di @alwaysithaka,viaggiatori, attivisti, fotografi e videomaker; Cristina Simeone, avvocatessa, esperta di diritto alimentare; Stefania Pesceterello, esperta di nutrizione vegetale.

Domenica 26 settembre dalle 16.00 alle 18.00 avremo il piacere di discutere e imparare in compagnia di @mickodelli consulente di comunicazione esperienziale, youtuber, fondatore di Immersive Experience @drawlight_net; Martina e Saverio di @alwaysithaka, viaggiatori, attivisti, fotografi e videomaker; Francesca Cucchiara, Co-portavoce nazionale giovanieuropeistiverdi; Cristina Simeone, avvocatessa esperta di diritto alimentare e Stefania Pesceterello, esperta di nutrizione vegetale. Partecipano ai dibattiti di entrambi i week end anche gli attivist3 di Extinction Rebellion, @resilient_gap, Diciassette e Fridays for Future.

I tavoli di discussione partono dal Plant Based Treaty, di che cosa si tratta?

In questi mesi siamo impegnat3 in un’ulteriore importante progetto, che non abbiamo mancato di presentare alla Plant Raised R-evolution: il Plant Based Treaty.
Si tratta di una campagna popolare progettata per mettere i sistemi di produzione alimentare in prima linea nella lotta contro la crisi climatico-ecologica. Modellato sul popolare Fossil Fuel Treaty, il Plant Based Treaty mira a fermare il diffuso degrado degli ecosistemi causato dall’industria animale e a promuovere una trasformazione del sistema di produzione alimentare in un sistema etico, sostenibile e giusto per ogni specie vivente.
Chiediamo a governi, aziende, organizzazioni, città e individui di firmare, allo scopo di impegnarsi nell’azione nei confronti della crisi climatico-ecologica usando come chiave il cambiamento nei sistemi di produzione alimentare. Il trattato è un documento di quattro pagine nel quale sono spiegate in modo chiaro le richieste che avanziamo ai Governi e le motivazioni che ci spingono a richiedere un’adesione con urgenza:

  1. ABBANDONARE l’attuale sistema di produzione alimentare, che è basato su un ingiusto e crudele sfruttamento di risorse e sull’oppressione e uccisione sistematica di creature senzienti- passando ad un sistema di produzione basato sui vegetali, decisamente meno impattante (ormai i dati scientifici parlano molto chiaro);
  2. RIDIREZIONARE il sistema d produzione alimentare, verso un sistema a base vegetale, con la riconversione produttiva delle aziende.
  3. RIPRISTINARE gli ecosistemi che abbiamo distrutto e riforestare la Terra.

Di cosa di occupa Animal Save Italia?

Animal Save Movement, che si divide strategicamente in tre capitoli: Animal Save, Climate Save e Health Save, impegnati a rivendicare, attraverso tre approcci differenti ma complementari, la giustizia climatica, sociale ed alimentare per tutti gli esseri viventi ospiti su questo pianeta.
Il nostro approccio sistemico e non giudicante alla realtà e alla società umana è ispirato ai principi dell’inclusività e della non violenza. Siamo un movimento orizzontale ed intersezionalista.
Il motto di Animal Save è ANIMALS – PEOPLE – PLANET perché tutto è interconnesso.

Il programma completo è disponibile su https://plantraisedrevolution.com/ e nella pagina IG dedicata https://www.instagram.com/plant_raised_revolution.
Per partecipare è necessario registrarsi tramite Eventbrite.

V. A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -