15.4 C
Milano
giovedì, Maggio 23, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Comprare casa: trend, preferenze e consigli per i più giovani

Milano, 20 gennaio 2022 – Complici le agevolazioni contenute nel decreto Sostegni bis e il desiderio di maggiore sicurezza, dato dal particolare contesto in cui ci troviamo da due anni a questa parte, sono sempre di più i giovani che si dicono interessati ad acquistare una casa tutta per sé. La casa di proprietà rappresenta infatti uno degli obiettivi più comuni tra i giovani. Ma quali sono le preferenze delle ultime generazioni (Millennials e Gen Z) e cosa bisogna sapere prima di procedere con l’acquisto?

L’opzione del mutuo

Sebbene si tratti di un investimento importante, che richiede un esborso di un certo peso che non va affatto sottovalutato, le nuove generazioni mostrano grande interesse verso l’acquisto di un’abitazione e si attivano spesso in prima persona per finalizzarlo. Riguardo all’aspetto della disponibilità economica, gran parte di essi sa che la soluzione più funzionale per riuscirci è ricorrere a un mutuo. Anche chi non può contare sul supporto diretto da parte della famiglia può infatti provvedere ugualmente all’accensione di un mutuo, sfruttando ad esempio la possibilità di richiedere un mutuo under 36 tramite alcune piattaforme online apposite, che consentono anche di fare un confronto tra le varie opzioni presenti. Naturalmente è sempre bene informarsi per tempo su tutti i requisiti necessari per l’approvazione, facendo anche delle simulazioni della rata che si andrà poi a sostenere, in modo da ottimizzare le possibilità che la richiesta venga approvata e da avere ben chiare le prospettive future in fatto di uscite.

Caratteristiche: i trend più in voga dopo il covid

La “nuova normalità”, legata alle nuove necessità che ha portato l’emergenza sanitaria, sta spingendo gli acquirenti di immobili a preferire abitazioni che presentano alcune caratteristiche precise. Prima di tutto, dimensioni maggiori e autonomia: si preferiscono infatti delle case più ampie, indipendenti e possibilmente dotate di spazi esterni aggiuntivi come giardini, cortili e terrazzi. In contrasto con la tendenza affermata in precedenza, che vedeva le zone meglio collegate al centro città prevalere sulle periferie, oggi si preferiscono proprio queste ultime. Ciò è dovuto alle implicazioni legate alla situazione sanitaria attuale, ma anche ai prezzi delle abitazioni che si trovano nelle principali città italiane, spesso inaccessibili ai più. Proprio Milano è tra le città più costose in assoluto, considerato il prezzo medio di un trilocale pari a 442.000 euro, e anche le previsioni per quest’anno da poco cominciato non sono rosee; si prevede infatti che nel 2022 il prezzo per metro quadro toccherà quota 5.107 euro.

Errori da non fare

Tra gli errori più comuni e da evitare assolutamente c’è l’avere fretta: non bisogna “innamorarsi” di una casa ed essere disposti a tutto per accaparrarsela; in questi casi, infatti, c’è il rischio di fare un investimento poco accorto e sconveniente. Meglio prendersi del tempo per valutare attentamente ogni opzione, ponderando bene i pro e i contro volta per volta ed essendo il più possibile lungimiranti (dunque considerando anche le esigenze che si avranno negli anni a venire).
Un altro errore da non fare consiste nel non negoziare: la negoziazione del prezzo di un’abitazione è una fase della compravendita, quindi tentar non nuoce, pur restando nei limiti opportuni. Fare una proposta economica che non rispecchia al 100% quella attesa dal venditore è assolutamente normale, purché sia accettabile e non estremamente al di sotto del previsto.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -