34.2 C
Milano
martedì, Luglio 5, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Meteo. Più caldo della norma e solo 7 giorni di pioggia nell’inverno di Milano

Ultimo aggiornamento il 7 Marzo 2022 – 19:45

(mi-lorenteggio.com) Milano, 7 marzo 2022 – Solo 7 giorni di pioggia (in cui cioè è caduto almeno 1 mm di precipitazione) contro i 17 del CLINO di riferimento 1991-2020*, e ben 39 giorni consecutivi senza precipitazioni tra gli inizi di gennaio e la metà di febbraio: secondo le rilevazioni della Fondazione OMD – Osservatorio Meteorologico Milano Duomo, in particolare della stazione meteorologica di Milano centro (presso la sede centrale dell’Università degli Studi di Milano), l’inverno meteorologico a Milano è stato decisamente siccitoso. La stagione compresa tra il 1° dicembre 2021 e il 28 febbraio 2022 è risultata anche più calda della norma, con una temperatura media di 6.5 °C superiore di 1.3 °C al valore tipico del periodo.

Il trimestre appena concluso è stato infatti interessato da un esiguo transito di perturbazioni e dal prevalere di situazioni di alta pressione accompagnate da inversioni termiche con nebbie e foschie persistenti, come accaduto per esempio nei primi giorni della terza decade di gennaio. Numerosi sono stati inoltre gli episodi di forti venti di föhn: il 7 febbraio, in particolare, la stazione di Milano Centro ha fatto registrare raffiche prossime ai 75 km/h e quella di Città Studi addirittura di 95 km/h.

Per quanto riguarda i singoli mesi, gennaio e in particolare febbraio sono stati più caldi della norma. Il primo ha chiuso con una temperatura media di 5.3 °C, contro i 4.3 °C del CLINO 1991-2020; il secondo, con un valore medio di 9.4 °C superiore di ben 3.1 °C a quello di riferimento, è risultato il secondo febbraio più caldo dal 1898 a oggi dopo quello dell’inverno 2019-2020. Dicembre ha invece chiuso con una temperatura media inferiore di un decimo al CLINO 1991-2020, pari a 4.9 °C, ma superiore di un grado ai 3.8 °C del periodo 1961-1990 che viene utilizzato dagli esperti come riferimento per gli studi sui cambiamenti climatico: un dato che conferma quindi la tendenza degli ultimi anni a un netto aumento delle temperature nella città di Milano.

La minima più bassa (-1.1 °C) è stata rilevata l’11 dicembre, mentre il 18 dello stesso mese si è registrata la massima più bassa (3.2 °C): in tutto l’inverno non vi sono quindi stati giorni di ghiaccio (cioè con temperatura massima inferiore allo zero), mentre sono state 4 a dicembre e 4 a gennaio le giornate con minima negativa, cosiddette “di gelo”. Si tratta di un numero di episodi decisamente inferiore a quello del CLINO 1991-2020, che stima una media di 16.5 giorni di gelo in media nel corso di inverno. La temperatura più elevata19.3 °C, è stata registrata invece il 2 febbraio, durante uno dei tanti episodi di föhn che hanno caratterizzato questo inverno.

Per quanto riguarda le precipitazioni, si sono verificati anche due episodi nevosi: il più significativo, quello dell’8 dicembre, ha fatto registrare un accumulo di 2 cm nella tarda mattinata e fenomeni anche nel pomeriggio, in un alternarsi di pioggia e neve. Pioggia mista a neve senza accumulo si è avuta poi due giorni dopo insieme a un rovescio di graupel, precipitazione solida costituita da granelli di ghiaccio bianchi e opachi in prevalenza sferici, caratterizzati da una struttura facilmente comprimibile che li porta a sbriciolarsi nel loro impatto con il suolo.

*Con la fine del 2020 il trentennio 1991-2020 è diventato il nuovo CLINO – CLimatological NOrmal, il periodo di riferimento utilizzato dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale per descrivere le condizioni climatiche di un determinato luogo

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -