20.9 C
Milano
martedì, Luglio 5, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Imparare velocemente l’inglese: come si fa con il metodo full immersion

Milano, 31 maggio 2022 – Chi deve sostenere un esame per avere una certificazione internazionalmente riconosciuta, chi deve recuperare un debito formativo o una brutta insufficienza a scuola, chi non riesce a superare l’esame all’Università per laurearsi… insomma, moltissimi sono alla ricerca di un metodo veloce per imparare davvero l’inglese e saperlo bene. Al giorno d’oggi ci sono moltissimi corsi da seguire che promettono di fare miracoli, ma è davvero così? Per farla breve, la risposta è no! Non ci sono segreti o formule magiche per sembrare come appena usciti dalla fortunata serie tv inglese Downtown Abbey. C’è chi ha provato corsi su corsi, uno dietro l’altro e a casa ha una pila di libri di testo senza aver raggiunto il livello richiesto dall’esame. Il tutto, ovviamente, dopo aver speso un mucchio di soldi inutilmente.

A dirla tutta, in realtà potrebbe esserci qualcosa che è davvero di auto anche con chi ormai si è convinto di non essere “portato” per le lingue straniere. Sicuramente è vero che alcune persone fanno più fatica delle altre ma tutti possono imparare una lingua straniera come l’inglese che, a detta di chi ha studiato più idiomi, è tra le più facili. A detta di moltissimi, un sistema che può davvero esser di aiuto per imparare davvero l’inglese è il cosiddetto full immersion.

Che cosa si intende per full immersion

Si parla di full immersion per indicare l’immersione totale nella lingua straniera. Infatti, solo quando si sente parlare solo inglese e si è costretti a usarlo, si impara sul serio. Fino a quando l’inglese è solo una materia scolastica, non si riuscirà mai a imparare davvero. Di solito, la full immersion si ha andando in un Paese estero dove si parla inglese come lingua ufficiale cioè Regno Unito, Australia o Stati Uniti d’America, sebbene la pronuncia non sia delle migliori.

Quali sono i benefici del metodo full immersion

Sentendo parlare solo e sempre inglese 24 ore su 24, si arriva addirittura a sognare in inglese. Se dopo qualche tempo all’estero, si inizia a sognare in inglese, allora è sicuramente un buon segno! Significa che pian pianino ci si sta abituando e qualcosa penetra quella ostinata barriera, cambiando per sempre idea sulle lingue straniere. Alla fine, insomma, dopo un primo shock iniziale in cui ci si ritrova spaesati, la lingua inglese viene assorbita. Immediatamente dopo il rientro è il momento ideale per sostenere ogni genere di esame e, finalmente, superarlo con successo poiché questo sistema funziona davvero.

Purtroppo, non per tutti è sempre possibile partire e stare via due mesi in Inghilterra per imparare la lingua, contando anche le recenti restrizioni ai viaggi, il denaro necessario, le pratiche per soggiornare a lungo in un Paese extra UE. Una valida alternativa potrebbe esser un corso intensivo con un insegnante madrelingua. Chi alla fine ci è riuscito, dice che è molto utile fare conversazione inglese online dove si incontrano altri studenti dello stesso livello con cui parlare e confrontarsi. Oggi il mezzo informatico presenta ottime soluzioni per le lingue straniere, tanto da rappresentare una svolta per tutti coloro che prima avevano grandi difficoltà a padroneggiare la lingua.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -